La pandemia ci ha fatto comprendere quanto sia importante preservare il nostro ecosistema e cercare di risparmiare energia e risorse. Ovviamente verranno prese nei prossimi anni diverse misure a livello nazionale e sovranazionale ma ad oggi è fondamentale iniziare a risparmiare nella quotidianità sia per un discorso ambientale che per il nostro portafoglio.

Abbiamo imparato ad essere “smart” sul lavoro, stando a casa 24 ore su 24, e ora dobbiamo imparare a diventare smart anche con l’energia per evitare che l’aumento del tempo passato a casa faccia lievitare le bollette. Per risparmiare sui costi energetici è anche bene capire come leggere la bolletta per non trovarsi con eventuali sorprese inaspettate.

Ecco qui riassunte 7 modalità per diventare più Green in casa, facendo del bene all’ambiente e risparmiando energia e fino al 10% in bolletta.

1. Spegnere le luci non necessarie per risparmiare energia

Ce lo dicevano sempre i nostri genitori: “Quando esci da una stanza spegni le luci” e farlo, non solo ci faceva risparmiare un tempo la solita ramanzina, ma oggi ci può anche far risparmiare molta energia. Le lampadine a incandescenza da 100 watt spente per due ore in più al giorno potrebbero portarti a risparmiare € 15 in un anno.
Ad oggi c’è anche un altro modo per risparmiare energia sull’illuminazione della casa, passando alle più efficienti lampadine a le LED.

Le luci a LED hanno i seguenti vantaggi:

  • consumano meno rispetto ad una lampadina tradizionale;
  • durano oltre 50.000 ore;
  • non scaldano;
  • puoi scegliere tra luce calda, fredda o naturale.

2. Usa la luce naturale

Collegato al primo punto c’è il consiglio di utilizzare la luce naturale nelle ore in cui è possibile. Una singola finestra può illuminare da 20 a 100 volte la sua area.
Spegnendo una lampadina da 60 watt per quattro ore al giorno mentre lavori o sei in casa potrai avere un risparmio di circa € 9 all’anno e potrai anche godere un magnifico paesaggio ogni volta che alzerai lo sguardo.

3. L’acqua calda è costosa

Se due persone nella tua casa riducono il tempo della doccia di un minuto ciascuna potresti risparmiare fino a € 30 in un anno. Per non parlare della vasca da bagno, se sei abituato a rilassarti con un lungo bagno caldo, questo potrebbe presentarti un conto salato a fine mese!

È importante anche ricordarsi di chiudere l’acqua durante la rasatura, il lavaggio delle mani e lo spazzolamento dei denti. Queste ulteriori accortezze ti porteranno ad un ulteriore risparmio del consumo di acqua calda fino al 5% e a risparmiare quasi € 20 all’anno.
Infine, riparare una perdita di acqua calda dal rubinetto può farti risparmiare fino a € 9 all’anno in costi energetici. Impara come riparare quella perdita!

4. Scollegare i componenti elettronici inutilizzati per risparmiare energia

La potenza in standby degli apparecchi elettronici di una casa può rappresentare il 10% del consumo annuo di elettricità di una famiglia media.

Ricordati di scollegare i dispositivi elettronici inutilizzati e eliminando quelle fastidiose lucette rosse notturne lascerai nel tuo portafoglio altri € 50 ogni anno.

5. Ricordati di controllare la temperatura:

Se hai il riscaldamento elettrico, abbassa il termostato di due gradi per risparmiare il 5% sulla bolletta del riscaldamento. Abbassandolo di cinque gradi si potrebbe risparmiare il 10% ovvero quasi € 120 all’anno per una famiglia media.

Evita di usare il forno in estate: prova insalate, frullati o barbecue. Ridurrai il calore nella tua casa e risparmierai sui costi di raffreddamento della tua casa fino a € 20.

6. Lava con attenzione

Lavare il bucato a freddo passando dall’acqua calda a quella fredda per una media di tre carichi a settimana, ti porterà a risparmiare fino a € 22 all’anno sulla bolletta energetica.

Riducendo anche di un carico a settimana, anche se stai già utilizzando solo acqua fredda, risparmierai € 18 all’anno sui costi del bucato.

L’asciugatrice è un altro dei costi che fa lievitare la bolletta energetica. Uno studio dimostra come, facendo otto carichi di bucato a settimana, e usando la corda per il 50% di quei vestiti, potresti risparmiare € 65 all’anno!

L’ultima scorciatoia per ridurre l’ammontare della bolletta quando lavi i tuoi vestiti è quella di inserire un asciugamano asciutto al carico dell’asciugatrice. Questo può ridurre notevolmente il tempo che ci metteranno i tuoi panni ad asciugare.

+1. Scegli il tuo fornitore per risparmiare energia

Il miglior modo per risparmiare energia e soldi sulla bolletta della luce è quello di scegliere il fornitore luce più conveniente nella tua città in modo da avere una tariffa che sia ritagliata sulle tue esigenze energetiche. Potrai fare ciò scegliendo non solo la tariffa ma anche la potenza che necessiti.
Ricorda che dal 2017 non sono presenti solo i 4 scaglioni 1,5 kW – 3 kW – 4,5 kW – 6 kW ma sarà possibile scegliere tra un numero di livelli di potenza maggiore che parte da 0,5 kW e incrementa a scaglioni di 0,5 kW, permettendoti di usufruire di potenze intermedie tra i vecchi scaglioni come 3,5kW e 4kW.