Tutte le differenze tra prezzo fisso e indicizzato. Cosa cambia?

Annuncio: Servizio Gratuito. 4,8/5  su Trustpilot ⭐⭐⭐⭐⭐

Annuncio: Servizio Gratuito. 4,8/5  su Trustpilot ⭐⭐⭐⭐⭐

Sommario: Navigando tra le tantissime offerte luce e gas si possono trovare una moltitudine di opportunità davvero interessanti! Fondamentali visto l’ultimo periodo di rincari e quella necessità di risparmiare e dimezzare i propri costi in bolletta. Per individuale la tariffa giusta è essenziale informarsi su alcuni aspetti, come il prezzo fisso o indicizzato e relative differenze.

È molto importante essere ben preparati nel caso si volesse cambiare fornitore e attivare una delle tante proposte presenti sul mercato. Per questo motivo, vediamo insieme in questo articolo tutto quello che devi sapere sui seguenti punti:

  • Che cos’è il prezzo fisso dell’energia?
  • Il prezzo indicizzato: di cosa si tratta?
  • Quando conviene un offerta con prezzo fisso? Quando con prezzo indicizzato?
  • Le principali offerte luce e gas con prezzo fisso
  • Le principali offerte luce e gas con prezzo indicizzato

Per comprendere meglio la differenza tra prezzo fisso e indicizzato, andiamo subito a scoprire nel prossimo paragrafo le principali caratteristiche di queste due tipologie di offerte luce e gas. Un modo per capire a fondo la tariffa stessa, analizzando le proprie esigenze e facendo la scelta più congeniale.

Che cos’è il prezzo fisso dell’energia?

Tra le varie tariffe per l’energia ci sono quelle a prezzo fisso: ma che cosa sono più nello specifico? Si tratta di proposte che si caratterizzano per la presenza di un costo definito dal fornitore e che rimane invariato per un determinato arco temporale (solitamente questo tempo è di un anno dalla sottoscrizione del contratto).

In poche parole, il cliente si ritrova davanti una tariffa con un prezzo dell’energia certo per una durata ben precisa. Da qui, il costo totale da pagare si baserà solamente sui consumi effettuati dall’utente.

Ma cosa succede al termine del periodo concordato all’inizio? Il prezzo cambierà e l’acquirente avrà la facoltà di decidere se continuare con il gestore o rifiutare ed eventualmente cambiare operatore.

Come puoi immaginare, il mondo delle utenze nasconde tanti piccoli dettagli che è importante conoscere. Sul nostro portale trovi tutte le informazioni riguardanti il prezzo gas in Italia oppure quello della luce. Insomma, guide complete interessanti per approfondire il tema e capire come poter dimezzare i costi.

Abbiamo visto che cos’è il prezzo fisso e come funzionano queste particolari tariffe, ora vediamo di seguito il significato di prezzo indicizzato. Così puoi avere una visione a 360° e comprendere attentamente le peculiarità e i vantaggi di uno o dell’altro.

Il prezzo indicizzato: di cosa si tratta?

Veniamo quindi alla seconda tipologia di tariffe presenti sul nostro mercato luce e gas, stiamo parlando del prezzo indicizzato. Con tale definizione ci si riferisce al costo variabile dell’energia che è previsto in un contratto di fornitura. Questo meccanismo ha dunque la principale caratteristica di avere un prezzo che cambia e che si adegua secondo quelle che sono le oscillazioni del mercato. Per fare un esempio pratico, il costo potrebbe mutare anche da una bolletta all’altra.

È bene precisare che il prezzo indicizzato o fisso fa riferimento alla sola componente legata alla materia prima energetica. Quindi ci saranno altre voci di spesa come il trasporto o gestione contatore fissate dall’Autorità ARERA.

Possiamo dire che le tariffe luce e gas prezzo fisso o indicizzato sono praticamente uno l’opposto dell’altra, con alcuni aspetti che giocano a favore della prima e altri della seconda. Il cliente ha la possibilità di fare la sua libera scelta in base alle esigenze, abitudini di consumo e quelle del suo nucleo familiare, tutto in totale tranquillità!

Prima di prendere ogni decisione è fondamentale conoscere profondamente il mercato e scoprire le opportunità presenti in qualunque momento. È vero che la presenza di una moltitudine di offerte diverse può creare un po’ di confusione, ma rimanendo aggiornato sulle promozioni disponibili diventa più facile prendere le proprie decisioni. Per esempio potresti informati sul miglior gestore gas, o andare a fare un confronto tra le maggiori tariffe luce.

Gas e luce prezzo fisso o indicizzato?

Quale tipologia è meglio scegliere per la propria utenza domestica? Nel proseguimento di questo articolo facciamo più chiarezza sui due sistemi previsti per le tariffe del mercato. Questo elencando i diversi motivi per cui conviene un’offerta con prezzo fisso o indicizzato.

Iren 10x3 Variabile Luce Verde

PUN + 0,052 €/kWh Tariffa Luce

Offerta monoraria

  • icon money Prezzo bloccato per 24 mesi
  • icon promotion 30€ di bonus diversi
  • icon star Polizza assicurativa AXA in omaggio

Quando conviene un’offerta con prezzo fisso? Quando con prezzo indicizzato?

Il mercato dell’energia luce e gas nel corso degli anni è cambiato completamente, soprattutto negli ultimi tempi. Non stiamo parlando solo della presenza di tariffe sempre più ricche e vantaggiose ma anche della “struttura” stessa di queste proposte. Le oscillazioni dei prezzi sono state caratterizzate da “sali e scendi” importanti, dando luogo a situazioni instabili e a forti preoccupazioni da parte degli utenti. Soprattutto a causa dei conflitti al di fuori del nostro Paese, con rincari sulle bollette e un aumento generale dei costi che ha messo in ginocchio molte famiglie.

Fatta questa doverosa premessa, si può dedurre che è essenziale valutare con calma e attentamente qualsiasi tariffa presente sul mercato prima di sottoscrivere un contratto. In base a quella che è la propria situazione, l’esigenza e il fabbisogno energetico del proprio nucleo familiare, la scelta potrebbe tendere sul prezzo fisso o prezzo indicizzato. Proprio per il concetto appena espresso, non è facile dire con certezza quale sia il più vantaggioso in assoluto, però possiamo andare ad elencare insieme gli aspetti interessanti di una o l’altra tipologia.

Il prezzo fisso conviene quando:

  • Si vuole avere un prezzo garantito per un certo periodo, senza dover seguire l’andamento del mercato e rischiare aumenti o altre sorprese.
  • Si preferisce organizzare e prevedere le spese già all’inizio, basandosi solo sui propri consumi. Questo visto che il costo della fornitura è noto.

Il prezzo indicizzato conviene quando:

  • Il mercato è altalenante e i costi di luce e gas cambiano sempre più velocemente.
  • Si vuole approfittare di costi luce e gas sul mercato che diminuiscono, in modo da attuare un cospicuo risparmio.

Prezzo fisso o indicizzato quale scegliere?

Abbiamo appena visto quando convengono i due meccanismi di costi dell’energia, ma in via definitiva qual è il migliore? Possiamo dire che non vi è un vero e proprio “vincitore”, ma solo una forma di prezzo che può essere più adatta rispetto l’altra in base alle esigenze del cliente.

Per avere un’idea più chiara sulle tariffe a prezzo fisso o indicizzato, andiamo a scoprire nei paragrafi seguenti quali sono le promozioni più vantaggiose attualmente disponibili. Difatti, conoscere a fondo le varie proposte dei fornitori è importante per attuare un risparmio in bolletta e affrontare in modo deciso i rincari dell’ultimo periodo. Ottieni tutte le informazioni sulle migliori tariffe biorarie e monorarie, oppure le speciali offerte Placet.

Le principali offerte luce e gas con prezzo fisso

Quali sono le principali offerte luce e gas a prezzo fisso?
Nome Offerta Prezzo Luce Prezzo Gas
Enel E-Light F0: 0,18 €/kWh*;  F1: 0,18 €/kWh*; F23: 0,18 €/kWh* 0,735 €/Smc*
Eni Plenitude Fixa Time (Sconto Addebito Diretto) F0: 0,1829€/kWh;  F1: 0,1904 €/kWh; F23: 0,1713 €/kWh 0,6650 €/Smc
A2a Easy F0: PUN;  F1: PUN; F23: PUN Non disponibile
NeN Offerta Luce F0: 0,198 €/kWh*;  F1: 0,198 €/kWh*; F23: 0,198 €/kWh* 0,69 €/Smc

Insomma, gas e luce meglio prezzo fisso o indicizzato? Vediamo insieme le tariffe stesse disponibili in questo momento, così potrai fare ogni valutazione e confronto possibile!

Iniziamo con le principali offerte luce e gas con prezzo fisso:

  • E-Light Luce e Gas di Enel Energia. Luce a 0,18 €/kWh*, gas a 0,735 €/Smc*. Prezzo bloccato per i primi 12 mesi, corrispettivo commercializzazione e vendita di 120 €/anno.
  • Fixa Time (Sconto Addebito Diretto) Luce e Gas di Eni Plenitude. Tariffa luce monoraria di 0,1829€/kWh, bioraria F1 a 0,1904 €/kWh e F2-F3 a 0,1713 €/kWh. Gas a 0,6650 €/Smc. I prezzi includono lo sconto del 5% in caso di addebito diretto su c/c. I prezzi sono fissi per 12 mesi e prevedono un corrispettivo di commercializzazione e vendita di 12 €/mese.
  • A2A Easy. Prezzo luce monoraria di PUN, bioraria con F1 a PUN e F2-F3 a PUN, prezzo gas di Non disponibile. Prezzi fissi per 12 mesi, corrispettivo fisso di 114 €/anno.
  • NeN Offerta Luce. Prezzo luce di 0,198 €/kWh*, gas a 0,69 €/Smc, quota fissa di 96 €/anno come costi commercializzazione e vendita. Prezzi bloccati per 12 mesi.

Sul nostro portale puoi trovare tante nozioni importanti e guide dedicate al mondo dell’energia. Tra i vari argomenti puoi consultare la sezione dedicata anche al prezzo GPL per il riscaldamento, fondamentale per poter diminuire le spese di casa e sfruttare al massimo la risorsa.

Le principali offerte luce e gas con prezzo indicizzato

Quali sono le principali offerte luce e gas a prezzo indicizzato?
Nome Offerta Prezzo Luce Prezzo Gas
Enel E-Light F0: PUN + 0,0572 €/kWh;  F1: PUN + 0,0572 €/kWh; F23: PUN + 0,0198 €/kWh PSV + 0,155 €/Smc*
Eni Plenitude Trend Casa Casa F0: PUN + 0,0231 €/kWh*;  F1: PUN + 0,0231 €/kWh*; F23: PUN + 0,0231 €/kWh* PSV + 0,1000 €/Smc*
A2a Easy F0: PUN + 0.03200 €kWh*;  F1: PUN + 0.03200 €kWh*; F23: PUN + 0.03200 €kWh* PSV + 0.18000 €/Smc*
Sorgenia Next Energy Sunlight F0: PUN + 0,015€/kWh*;  F1: PUN + 0,015€/kWh*; F23: PUN + 0,015€/kWh* PSV + 0,15 €/Smc*

Per quanto riguarda le principali offerte luce e gas con prezzo indicizzato eccone alcune:

  • Enel Flex Luce e Gas. Luce PUN (Prezzo Unico Nazionale) + α (contributo al consumo), con α F1 e F2 di PUN + 0,0572 €/kWh e F3 di PUN + 0,0198 €/kWh. Gas PSV + α, α di 0,2 €/Smc. Costi commercializzazione di 120 €/POD/anno o €/PDR/anno (a seconda dell’utenza luce o gas).
  • Next Energy Sunlight Luce + Gas di Sorgenia. Luce con PUN più contributo Fee al 1° anno di 0,01 €/kWh e dal 2° anno di 0,03 €/kWh, servizio commerciale di 91,2 €/POD/anno. Gas con PSV, contributo Fee al 1°anno di 0,15 €/Smc e dal 2° anno di 0,20 €/Smc, servizio commerciale di 114 €/PDR/anno.
  • Trend Casa Casa Eni Plenitude. Luce monoraria e bioraria con PUN e contributo al consumo di PUN + 0,0231 €/kWh*, gas equivalente a PSV + 0,1000 €/Smc*. Costi di commercializzazione e vendita di 12 €/mese.
  • Smart di A2A. Prezzo Luce con PUN e α spread di PUN + 0.03200 €kWh*, gas equivalente a PSV + 0.18000 €/Smc*. Corrispettivo fisso di 114 €/anno.

Queste erano alcune delle offerte a prezzo fisso e indicizzato, per approfondire questo argomento puoi visitare il sito ufficiale dell’Autorità ARERA a questo link. Troverai anche notizie, articoli, comunicati stampa, dati e normative del settore, così da essere ben preparato su ogni aspetto della tua utenza.

Attiva un’offerta a prezzo fisso o indicizzato in meno di 5 minuti. Ricevi una consulenza gratuita!

Info

Aggiornato su 20 Nov, 2023

redaction La redazione di Energia-Luce.it
Redactor

Daniele Tarantino

SEO Specialist