Nuovo Onere in bolletta 2022: il Capacity Market, cos’è?

Sommario: Dal 1° Gennaio 2022 ARERA introduce un nuovo onere denominato Capacity Market. Questo nuovo costo presente nella bolletta energetica serve per generare una maggiore efficienza del sistema in Italia.

L’obiettivo è rendere più efficiente la linea italiana per soddisfare i picchi di domanda. In particolare l’obiettivo è quello di ridurre i costi dell’energia dovuti ai flussi di energia.

Con una recente delibera di ARERA (Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente)  denominata ARERA 566/2021 del 9 Dicembre 2021. Questa delibera introduce per il 2022 un nuovo onere in bolletta: il Capacity Market o corrispettivo di Capacità di Mercato.

Questo onere ha l’obiettivo di costituire un sistema più efficiente della linea energia elettrica in Italia. In particolare serve ammodernare e rendere più efficiente il sistema per gestire meglio i picchi energetici che avvengono nella linea energetica. Gestire meglio i picchi di energia significa essere capaci a sprecare meno energia, estremamente importante in questo periodo così complicato per il settore ed evitare che possano avvenire delle carenze energetiche a seguito di certi picchi di richiesta.

Questo risulta ancora più importante adesso che lentamente le energie rinnovabili stanno diventando una fetta maggiore delle fonti italiane. Un grosso difetto delle energie rinnovabili come il solare, l’idroelettrico e il geotermico è il fatto che sia impossibile “produrre a comando“. Gli impianti a fonti non rinnovabili, come il carbone o il gas possono aumentare e diminuire la produzione a seconda della domanda di energia.

In poche parole:

Durante la notte la richiesta di energia è minore rispetto alle ore diurne, quindi le centrali a fonti non rinnovabili posso ridurre la potenza nelle ore notturne, con quelle rinnovabili questo è più difficile.

I fondi raccolti con questo onere vanno quindi a finanziare investimenti per preparare la linea proprio alle energie rinnovabili, per immagazzinare le energia o a sistemi informatici e di intelligenza artificiale come caso della IA per l’eolico.

A chi è rivolto questo onere? Chi deve pagarlo?

Ma questo onere è rivolto a tutti i consumatori? Sì, ma quello che cambia e l’ammontare e cambia a seconda della tipologia di offerta che si ha.

Infatti fino al Gennaio 2024 in Italia esistono due mercati energetici italiani: quello Libero e quello Tutelato.

Nel caso del mercato tutelato, gestito da ARERA, il l’onere Capacity Market viene deviso dall’autorità stessa e viene aggiornato trimestralmente, come i prezzi stessi del mercato.

Per il mercato libero invece è più complesso. Esistono infatti un maggior numero di offerte e diversa natura. Nel caso delle offerte PLACET (quelle a Prezzo Libero A Condizioni Equiparate di Tutela) e di quelle del Servizio a Tutele Graduali, il Capacity Market viene anche determinato dall’autorità, ma viene attualizzato una volta al mese.

Per tutte le altre offerte del mercato libero invece sono gli stessi fornitori a decidere quanti fondi raccogliere attraverso le bollette dei clienti. Solitamente però viene scelto lo stesso costo del Mercato Tutelato.

A quanto ammonta l’onere Capacity Market?

Come detto in precedenza l’onere Capacity Market cambia a seconda di quale mercato è stato scelto per la propria fornitura di casa o del proprio business.

Mercato Tutelato

Nel caso del mercat tutelato il prezzo viene deciso ogni tre mesi e risulta variabile a seconda di quanto si consuma: in particolare per il secondo trimestre 2022 il prezzo è stato di 0,002125 €/kWh.

L’ onere Capacity Market per il 2022 nelle offerte mercato Tutelato
Secondo Trimestre 2022 0,002125 €/kWh

Offerte PLACET e Servizio a tutele Graduali

In questo caso, come spiegato cambia ogni mese e da inizio anno i prezzi sono stati:

L’ onere Capacity Market per il 2022 nelle offerte PLACET
Gennaio 2022 0,001296 €/kWh
Febbraio 2022 0,001296 €/kWh
Marzo 2022 0,001296 €/kWh
Aprile 2022 0,001305 €/kWh
Maggio 2022 0,001305 €/kWh
Giugno 2022 0,00309 €/kWh

Come si può notare già da quando è stato introdotto si è assistito ad un aumento di più del doppio, che però è di lieve impatto rispetto ai già altissimi prezzi dell’energia attuali.

Per il mercato libero invece è totalmente a discrezione del fornitore quindi non rimane che controllare il prezzo in bolletta!

Aggiornato su 24 Mag, 2022

redaction La redazione di Energia-Luce.it
Redactor

Matteo Bono

Redattore Energia

Commenti

bright star bright star bright star bright star grey star

Per scoprire di più sulla nostra policy di controllo, trattamento e pubblicazione dei commenti leggi le nostre condizioni legali.