Qual è la miglior offerta luce per i non residenti?

Annuncio: Servizio Gratuito. 4,8/5  su Trustpilot ⭐⭐⭐⭐⭐

Annuncio: Servizio Gratuito. 4,8/5  su Trustpilot ⭐⭐⭐⭐⭐

Sommario: Il miglior contratto luce non residente ti permette di risparmiare sulle spese degli immobili presso i quali non hai la residenza. Ad esempio, tra questi ci sono la seconda casa o l’abitazione fuori sede. Grazie alle offerte di questa tipologia infatti puoi ottenere numerosi vantaggi in relazione alle tue utenze. Spesso i fornitori propongono condizioni contrattuali e tariffe studiate nello specifico per soddisfare i bisogni di chi si reca presso la casa vacanze solo in alcuni periodi dell’anno.

Allo stesso tempo nel mercato libero molte di queste tariffe possono essere personalizzate e si può scegliere tra opzioni differenti, come fonti energetiche rinnovabili, gestione smart e digitale delle utenze o ancora sconti e premi.

Il miglior contratto luce non residente ti permette di risparmiare sulle spese degli immobili presso i quali non hai la residenza. Ad esempio, tra questi ci sono la seconda casa o l’abitazione fuori sede. Grazie alle offerte di questa tipologia infatti puoi ottenere numerosi vantaggi in relazione alle tue utenze.

Spesso i fornitori propongono condizioni contrattuali e tariffe studiate nello specifico per soddisfare i bisogni di chi si reca presso la casa vacanze solo in alcuni periodi dell’anno.

Allo stesso tempo nel mercato libero molte di queste tariffe possono essere personalizzate e si può scegliere tra opzioni differenti, come fonti energetiche rinnovabili, gestione smart e digitale delle utenze o ancora sconti e premi.

Tutto questo è possibile in quanto nel mercato libero è il fornitore stesso a definire le condizioni contrattuali, i costi della materia prima e le alternative da proporre ai clienti finali. Perciò la compagnia luce e gas ha la libertà di modificare la proposta commerciale e pensare a tariffe specifiche tarate sulle esigenze dei consumatori, proponendo così quello che considera il miglior contratto luce non residente.

Questa grande scelta fa sì che possa esserci un po’ di confusione su quale sia l’opzione più adeguata alle proprie necessità. Ecco perché può tornare utile confrontare le principali alternative del mercato libero e analizzarle nel dettaglio, così da individuare quella più adeguata.

Migliori Offerte Luce per non residenti. Quali sono e quale scegliere?

Migliori Offerte Luce per Non Residenti
Nome Offerta Prezzo fascia monoraria Prezzo fascia bioraria
NeN Special 48 0,139 €/kWh* 0,139 €/kWh*
Sorgenia Next Energy Sunlight  PUN + 0.013 €/kWh* $IT_sorgenia_NRJ_01_F23_Prezzo$
Eni Trend Casa Casa PUN + 0,0231 €/kWh* PUN + 0,0231 €/kWh*
Iren Prezzo Fisso Revolution 0,19 €/kWh 0,22451 €/kWh

Il costo dell’energia elettrica in un contratto luce per la seconda casa rispetto ad uno di residenza cambia notevolmente.

Mentre la spesa della materia prima in sé dipende dalla quantità consumata, ci sono alcune quote fisse definite dall’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente (o ARERA) che non dipendono dal fornitore o dall’offerta scelta. Tra queste figurano ad esempio gli oneri di sistema e i costi trasporto e di gestione del contatore. Questi costi spiegano il perché, anche con consumo pari a 0, tu possa trovare in bolletta importi fissi da pagare.

Nello specifico, grazie a una riforma del 2017 le tariffe D2 e D3 sono state abolite ed è stata introdotta un’unica tariffa TD, valida sia per i residenti che per i non residenti. Però, questa manovra ha lasciato delle differenze notevoli sui costi fissi. La principale è che questo corrispettivo non dipende più da scaglioni di consumo o dalla potenza del contatore, bensì è fisso e i non residenti si trovano gli oneri di sistema addebitati sia in quota fissa che in quota energia (a prescindere dai consumi).

Nonostante questi aspetti, è possibile sottoscrivere la miglior tariffa luce per ottenere una riduzione dei costi relativi alla materia prima, quindi della spesa variabile. Di conseguenza per stipulare il miglior contratto luce per non residenti può essere una buona idea confrontare le principali alternative presenti sul mercato libero.

Ecco alcune delle proposte più convenienti a giugno 2023 e che potrebbero interessarti per la tua tariffa seconda casa:

  • NeN Special 48
  • Sorgenia Next Energy Sunlight
  • Eni Trend Casa Casa
  • Iren Prezzo Fisso Revolution

NeN Special 48

Da qualche anno, NeN è considerato uno dei fornitori più convenienti e apprezzati sia per le utenze domestiche che per le partite IVA, così come per i non residenti. Il motivo principale è il suo sistema ad abbonamento, che si basa sul calcolo di un canone fisso che l’utente paga a prescindere dai consumi.

Di conseguenza da subito sai quanto pagherai per un anno di fornitura presso la tua seconda casa. Alla fine di questo periodo, il provider si occupa di ricalcolare la rata secondo i consumi effettivi e adattandola alle tue abitudini di consumo di una casa vacanza.

Il vantaggio più grande è quello che NeN rende la bolletta prevedibile, proprio perché il canone è fisso per 12 mesi e non cambia a prescindere dai consumi o da quante volte ti rechi all’abitazione. In aggiunta a tutto questo, con la proposta Special 48 di NeN utilizzi solo energia elettrica proveniente da fonti rinnovabili, gestisci in modo smart e digitale le forniture anche a distanza e attivi il tutto comodamente online.

Il costo dell’offerta per la fascia monoraria è di 0,139 €/kWh*  mentre per quella bioraria è di Special 48

Sorgenia Next Energy Sunlight

Sorgenia Next Energy Sunlight (monoraria)

PUN + 0.013 €/kWh* F0

  • icon money Dal Secondo anno 0,039€/kWh
  • icon green-leaf Energia 100% Green
  • icon unlimited-sms-phone 100% Digital

Sorgenia Next Energy Sunlight è una tariffa a prezzo indicizzato, cioè il costo della materia prima cambia a seconda dell’andamento dei prezzi all’ingrosso. Dunque Sorgenia mensilmente aggiorna il costo al kWh in bolletta, basando i propri calcoli su un indice specifico: il PUN o Prezzo Unico Nazionale.

Questo significa che puoi avere sempre una bolletta allineata al resto del mercato, approfittando dei momenti in cui le quotazioni all’ingrosso si abbassano. In più, Sorgenia ti permette anche di ottenere un bonus fino a 180 € in bolletta se attivi tutte le tue utenze con il fornitore, quindi luce, gas e fibra.

Questo sconto, insieme alla possibilità di godere dei ribassi del prezzo della componente energetica, fa sì che Sorgenia si presenti come una delle soluzioni ideali per le seconde case e per i non residenti.

Il costo dell’offerta per la fascia monoraria è di PUN + 0.013 €/kWh* mentre per quella bioraria è di $IT_sorgenia_NRJ_01_F23_Prezzo$

Eni Trend Casa Casa

Per chi non vuole rinunciare a una filosofia sostenibile e green anche in vacanza, la promozione Eni Trend Casa Casa è l’ideale. Anche questa tariffa è a prezzo indicizzato, quindi il costo della materia prima viene aggiornato mensilmente in modo da allineare la bolletta all’andamento del settore.

In aggiunta, Eni Plenitude è una realtà sostenibile che ha fatto della filosofia green il proprio punto di forza. Per questa ragione, promuove la diffusione della bolletta digitale al fine di abbattere lo spreco di carta. Per lo stesso motivo puoi anche scegliere la domiciliazione bancaria come metodo di pagamento e rendere la transazione automatica.

Inoltre, Eni Plenitude mette a disposizione dei consumatori residenti e non residenti solo energia elettrica proveniente da fonti rinnovabili, come il fotovoltaico o l’eolico. Infine, partecipa attivamente ad iniziative per la compensazione della CO2 emessa, che rendono persino il consumo di gas delle tariffe dual più green tramite i crediti di carbonio.

Il costo dell’offerta per la fascia monoraria è di PUN + 0,0231 €/kWh* mentre per quella bioraria è di PUN + 0,0231 €/kWh*

Iren Prezzo Fisso Revolution

Iren Prezzo Fisso Revolution

0,19 €/kWh

  • icon green-leaf Bonus in Bolletta per 48 mesi
  • icon calendar Offerta bloccata per 1 anno
  • icon limited-offer Seleziona la tua e-bike

Questa offerta è attualmente disponibile

Per coloro che non vogliono rinunciare alla sicurezza del costo fisso e bloccato per almeno 12 mesi, l’offerta Iren Prezzo Fisso Revolution è perfetta. Grazie a questa promozione Iren sei al riparo da eventuali aumenti di costo e a prescindere dall’andamento del mercato all’ingrosso puoi contare sulla spesa al kWh fissa.

Nello specifico, Iren ti garantisce il prezzo bloccato fino al 31/03/2024, assicurandoti perciò molti mesi di sicurezza e convenienza. Inoltre, mette a disposizione una procedura di attivazione online davvero semplice, che richiede solo qualche passaggio guidato e alcuni dati che puoi trovare sulla tua bolletta.

Come alcuni competitor del mercato libero, anche Iren si presenta come una realtà sostenibile e digitale. Attraverso l’Area Clienti puoi avere accesso a tantissime informazioni sulle tue utenze, mentre grazie alle fonti energetiche rinnovabili hai la possibilità di ridurre l’impatto che i tuoi consumi hanno sull’ambiente.

Il costo dell’offerta per la fascia monoraria è di 0,19 €/kWh mentre per quella bioraria è di 0,22451 €/kWh

Bollette Luce non residente: cosa cambia?

La bolletta luce per i non residenti è quella relativa alle utenze di un’abitazione dove non si ha la residenza. Nonostante questo, è necessario pagare per l’energia elettrica consumata ed erogata dal contatore. Le differenze non sono numerose, ma comunque è importante riconoscerle. Ad esempio, il contratto per le utenze non residenti stipulato con il fornitore può prevedere un regime fiscale specifico e tariffe leggermente più alte rispetto a quelle dedicate ai residenti.

Inoltre, la fatturazione per le utenze da non residenti viene emessa solitamente ogni due mesi. Tuttavia, puoi verificare questa informazione in fase di sottoscrizione del contratto o analizzando la tua bolletta. Infatti, al suo interno è presente la voce relativa al periodo di fatturazione.

Per concludere, spesso la bolletta luce non residenti si basa su consumi stimati e in seguito conguagliati. Questo in quanto talvolta per lunghi periodi dell’anno la casa rimane chiusa e i consumi si abbassano oppure non è presente nessuno per procedere con l’autolettura e allineare i consumi effettivi.

Quale tariffa luce scegliere per studenti fuori sede?

Per gli studenti universitari fuori sede senza dubbio l’opzione più adeguata è sottoscrivere una delle offerte luce e gas dedicata ai giovani. Grazie a queste promozioni è possibile ottenere un risparmio sul costo dell’energia elettrica, così come optare per un’alternativa in grado di soddisfare tutte le esigenze di un fuori sede.

In più, per uno studente fuori sede è fondamentale poter gestire le forniture di casa anche a distanza, così da avere sempre sotto controllo i consumi quando si rientra nella casa di residenza. Per questo motivo, un consiglio utile è quello di leggere le recensioni sui fornitori e considerare la presenza di un’Area Clienti e di un’app mobile per la gestione delle forniture.

Dunque optare per un fornitore che sia digitale e che abbia un approccio innovativo è senza dubbio una delle caratteristiche principali di una tariffa luce per studenti fuori sede. Allo stesso tempo però, il costo della materia prima deve essere conveniente e in grado di assicurare un risparmio nel tempo.

Tra i fornitori luce e gas del mercato libero più digitali e smart ci sono:

  • Sorgenia luce e gas, che propone lo strumento Beyond Energy per il monitoraggio dei consumi in tempo reale e l’analisi degli elettrodomestici che consumano più energia;
  • NeN, che si basa su un meccanismo unico ad abbonamento che ti permette di prevedere la spesa dedicata alla tua casa studi per i seguenti 12 mesi;
  • Eni Plenitude, che combina un approccio sostenibile e volto al futuro con strumenti digitali importanti per la gestione delle utenze;
  • Enel Energia, che negli anni ha lanciato diversi progetti a favore della tecnologia e del controllo dei consumi, come Enel X.

Vantaggi e svantaggi delle offerte luce per non residenti

Le offerte luce e gas per non residenti sono una delle tante opzioni che i fornitori del mercato libero propongono. Infatti, queste tariffe sono pensate appositamente per coloro che hanno una seconda casa o un’abitazione dove non hanno la residenza. Alcuni esempi possono essere appunto un appartamento al mare o in montagna.

Quali sono i principali vantaggi delle offerte luce per non residenti?

Come per moltissime cose, anche attivare il miglior contratto luce per non residenti ha i suoi vantaggi e svantaggi. Tra i benefici ci sono sicuramente i costi energetici più bassi. Questo soprattutto perché le offerte per non residenti solitamente prevedono condizioni particolari, che tengono conto del fatto che l’immobile non viene utilizzato in modo continuativo come quello dove si ha la residenza.

Tra gli altri vantaggi di queste promozioni c’è anche un migliore controllo sui consumi energetici. Soprattutto negli ultimi anni sempre più operatori propongono ai clienti dei metodi per il monitoraggio del consumo di energia elettrica in tempo reale. Tra questi ci sono le app che possono essere collegate agli elettrodomestici smart e all’impianto di illuminazione intelligente.

In aggiunta a tutto ciò, sottoscrivendo un contratto per non residenti ottieni una promozione su misura delle tue esigenze. Con la maggior parte dei fornitori del mercato libero puoi scegliere il metodo di pagamento, la modalità di ricevimento della bolletta tra digitale o cartacea, la possibilità di gestire le utenze in modo digitale dall’Area Clienti e molti altri aspetti che possono farti risparmiare, come la differenza tra tariffa monoraria e bioraria.

Quali sono invece gli svantaggi?

Nonostante ci siano numerosi aspetti positivi nell’optare per questo tipo di fornitura, esistono anche alcuni svantaggi. Alcuni di questi riguardano eventuali vincoli nel contratto che potrebbero prevedere una durata minima di sottoscrizione o delle penali in caso di recesso anticipato. In più, visti i consumi ridotti, alcune delle soluzioni sul mercato potrebbero includere un piano tariffario più alto rispetto a quelli per i residenti.

In conclusione, per chi ha una seconda casa attivare la migliore offerta luce per non residenti rimane comunque il modo ottimale per ridurre le spese dell’immobile dove non si ha la residenza.

Offerte Seconda casa: quale conviene?

Nella scelta di un’offerta per la tua seconda casa dedicata alla fornitura di energia elettrica sono molti gli aspetti da considerare. Difatti, non è detto che una tariffa economica sia anche quella più adeguata a te o alle tue esigenze. Perciò, prima di attivare un’offerta Placet o un’altra promozione del mercato libero, il consiglio è quello di considerare più aspetti, come:

  • Il confronto tra le promozioni luce dedicate alla seconda casa e quelle dedicate ai residenti;
  • La valutazione di tariffe monorarie o biorarie a seconda dei tuoi consumi e di quanto utilizzi la casa;
  • La ricerca del miglior contratto luce per non residenti che applichi anche sconti sulle quote fisse;
  • La riduzione della potenza del contatore per quanto possibile, in modo da abbattere anche il costo al kWh in bolletta;
  • L’adozione di opzioni convenienti e in grado di farti accedere a vantaggi extra, ad esempio la domiciliazione bancaria come metodo di pagamento che può portare a uno sconto nella bolletta;
  • L’acquisto di elettrodomestici dalla classe energetica elevata, così che ci sia un miglioramento nel consumo green e sostenibile;
  • L’installazione dove possibile di impianti fotovoltaici o pannelli solari termici per una maggiore indipendenza energetica.

L’insieme di tutti questi aspetti, abbinati a una tariffa conveniente e a un’offerta luce green, permettono di abbassare notevolmente la spesa di una seconda casa e allo stesso modo di vivere in modo più sostenibile.

Bolletta luce seconda casa: quali sono le differenze?

Tra la bolletta luce per residenti e quella per non residenti ci sono alcune differenze, che si basano sul tipo di fornitura differente. Infatti, in una casa per non residenti il tipo di approvvigionamento è diverso, in quanto meno costante e più concentrato in alcuni periodi dell’anno.

Come anticipato, la bolletta luce per non residenti è emessa per tutte quelle abitazioni che non vengono utilizzate in modo continuativo, ad esempio le case vacanza. Per questa ragione molto spesso la bolletta viene prodotta in base ai consumi effettuati durante l’intero anno piuttosto che per periodi più brevi come accade per la bolletta per residenti.

In aggiunta al periodo di fatturazione, tra le altre distinzioni tra questi tipi di bolletta ci sono:

  • Tariffe diverse, in quanto le offerte luce per non residenti possono presentare delle agevolazioni e condizioni contrattuali specifiche e studiate sull’uso delle seconde case;
  • Costi fissi maggiori nella bolletta per non residenti, in quanto l’energia elettrica viene usata in modo discontinuo;
  • La quota fissa annua nella bolletta per non residenti che serve a coprire i costi di gestione e di manutenzione del contatore.

Oltre a questi punti, non ci sono grandi distinzioni tra i due tipi di fatturazione. Entrambi sono soggetti alla delibera dell’ARERA che prevede l’applicazione del modello Bolletta 2.0 da parte di tutti i fornitori.

Questa manovra ha l’obiettivo di rendere più trasparente e di facile comprensione la lettura della bolletta, ad esempio inserendo grafici a torta e sezioni differenti che spiegano la composizione della spesa finale. Tra alcuni di questi dati che puoi trovare in entrambe le bollette ci sono:

  • I dati anagrafici dell’intestatario;
  • Il numero cliente;
  • il codice POD;
  • La potenza impegnata dal contatore;
  • La spesa per la materia prima energia;
  • La spesa per il trasporto e la gestione del contatore;
  • Gli oneri di sistema;
  • L’IVA e le accise.

Per un’analisi più dettagliata della bolletta o per informazioni affidabili in merito al settore luce e gas puoi visitare il sito dell’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente cliccando su questo link. In questo modo hai accesso a info autorevoli e ufficiali.

Cambia fornitore di luce e gas in 5 minuti! Chiamaci gratis

Info

Aggiornato su 31 Mag, 2024

redaction La redazione di Energia-Luce.it
Redactor

Daniele Tarantino

SEO Specialist