Codice POD Enel: cos’è, dove si trova e a cosa serve

Annuncio - Servizio Gratuito: 4,6 ⭐ su Trustpilot

Annuncio - Servizio Gratuito: 4,6 ⭐ su Trustpilot

Sommario: Quando hai a che fare con il fornitore Enel per la gestione delle tue utenze energetiche, spesso ti viene richiesto il codice POD e PDR. Ma cosa sono queste sigle e a cosa si riferiscono? Infatti, sebbene questi dati compaiano regolarmente nelle nostre fatture, non sempre sappiamo a cosa servono e in quali circostanze risultano essenziali.

Oltre a ciò, in bolletta figurano diverse diciture connesse a codici, per esempio quello relativo al cliente o il REMI, che è opportuno saper distinguere. Ciascuno di essi ha specifiche funzioni e la loro conoscenza ti renderà più facile gestire le forniture domestiche.

Quando hai a che fare con il fornitore Enel per la gestione delle tue utenze energetiche, spesso ti viene richiesto il codice POD e PDR, Ma cosa sono queste sigle e a cosa si riferiscono? Infatti, sebbene questi dati compaiano regolarmente nelle nostre fatture, non sempre sappiamo a cosa servono e in quali circostanze risultano essenziali.

Oltre a ciò, in bolletta figurano diverse diciture connesse a codici, per esempio quello relativo al cliente o il REMI, che è opportuno saper distinguere. Ciascuno di essi ha specifiche funzioni e la loro conoscenza ti renderà più facile gestire le forniture domestiche.

Dunque, in questo articolo risponderemo a tali quesiti facendo chiarezza. Nel dettaglio, ti forniremo tutte le informazioni utili inerenti il codice POD e PDR Enel per individuarli e utilizzarli con semplicità.

Cos’è il codice POD Enel?

Codice POD Enel

Acronimo di Point of Delivery, ovvero Punto di Prelievo, è una sequenza alfanumerica che identifica in maniera univoca l‘utenza relativa all’energia elettrica. In altre parole individua l’esatta posizione geografica sul territorio nazionale in cui l’energia viene consegnata dal venditore e prelevata dal cliente finale.

Possiamo paragonare questa sigla correlata alla fornitura luce al codice fiscale associato a ciascun cittadino. Dunque è evidente che non possono esistere due codici POD identici. La sua attribuzione, da parte dell’impresa di distribuzione, avviene al termine dell’allaccio alla rete elettrica e l’installazione del contatore.

Inoltre, questo dato è invariabile e non cambia in relazione al fornitore, distributore o consumatore. Quindi, se decidi di lasciare Enel Energia e optare per un altro gestore, il numero identificativo rimane sempre uguale. La nostra guida dedicata al codice POD ti sarà certamente di aiuto, a prescindere da quale sia l’operatore luce da te selezionato.

Dove si trova il POD Enel?

Ora vediamo dove si trova il codice POD Enel. Per recuperarlo hai due opzioni a disposizione:

  1. Bolletta della luce
  2. Contatore della luce

Dove si trova il codice POD Enel sulla bolletta?

Innanzitutto, puoi trovare il codice POD sulla bolletta della luce. Infatti, lo trovi nella prima pagina, nella sezione riservata ai dati della fornitura. La data della fattura, così come la denominazione del vecchio o dell’attuale operatore in caso di variazione, non sono rilevanti ai fini dell’individuazione del POD

Dove si trova il codice POD Enel sul contatore?

Alternativamente è possibile trovare il codice POD sul contatore elettronico. Premendo in successione il pulsante accanto al display, in base alla tipologia dell’apparecchio installato, la schermata mostrerà l’intera stringa o le otto cifre finali. In quest’ultimo caso, è sufficiente aggiungere IT001E iniziale per ottenere il POD completo.

Tuttavia, qualora riscontrassi delle difficoltà, rivolgendoti agli operatori del Servizio Clienti Enel otterrai l’informazione richiesta. Invece, se sei cliente Eni Luce e Gas potrebbe interessarti la lettura del nostro approfondimento dedicato al codice POD Eni.

A cosa serve il codice POD Enel?

Ma a cosa serve il codice POD Enel? Rappresenta un elemento indispensabile per portare a termine velocemente il disbrigo di numerose pratiche energetiche. Tra queste segnaliamo:

  • modificare il nominativo dell’intestatario di un contratto di fornitura attivo di energia elettrica, tramite richiesta di voltura
  • riattivare una utenza precedentemente chiusa, avviando la procedura di subentro
  • presentare un reclamo presso lo sportello del consumatore
  • effettuare un cambio operatore sottoscrivendo una nuova offerta
  • variare la potenza del contatore
  • realizzare e collegare alla rete un impianto fotovoltaico 
  • attivare per la prima volta un contatore elettrico


Inoltre, attraverso la comunicazione del POD, il Customer Care di Enel potrà identificarti rapidamente, fornendo delucidazioni o l’assistenza richiesta in merito a varie problematiche relative alla tua utenza.

Infine, è opportuno ricordare di prestare particolare attenzione nel rivelare questo dato a personale non autorizzato, anche tramite contatti telefonici promozionali. Difatti, questa è una precauzione da adottare al fine di tutelarti da eventuali truffe che implicano la sottoscrizione inconsapevole di nuove offerte.

Cos’è il codice PDR Enel

Codice PDR Enel

Indica il Punto di Riconsegna, ossia il luogo fisico in cui il gas naturale viene consegnato dal venditore e prelevato dal consumatore.

Analogamente al POD, si tratta di una sequenza che non muta né al cambio di fornitore, né alla variazione dell’intestatario contrattuale, dato che è correlata in modo univoco all’utenza gas. Ecco perché tra i primi dati che la compagnia richiede per l’esecuzione delle operazioni relative alla fornitura figura proprio questa sigla, paragonabile ad un codice fiscale.

Per concludere, Il numero identificativo è assegnato dal distributore territorialmente competente subito dopo l’allacciamento, a seguito della posa del contatore e del collegamento alla rete di distribuzione. Il servizio guasti resta a carico di tale soggetto, pertanto in caso di necessità bisogna comporre il numero di Pronto Intervento riportato in bolletta.

Adesso scopriamo ulteriori dettagli in merito al PDR. In particolare:

  • dove si trova
  • le funzionalità
  • la composizione del codice POD e PDR Enel Energia
  • la differenza tra il Punto di Prelievo e il codice cliente

Dove si trova il codice PDR Enel?

I clienti di Enel possono facilmente trovare il codice PDR scegliendo tra queste modalità:

  • leggere la bolletta del gas. Difatti, questo elemento è sempre riportato nella prima pagina della fattura, nell’area dedicata ai dati della fornitura, accanto al codice fiscale e al numero cliente
  • visualizzarlo tramite il display del contatore elettronico, premendo l’apposito tasto. Invece, in caso di dispositivo di vecchia generazione, dovrai verificare l’eventuale presenza di un talloncino metallico o adesivo posto sul contatore meccanico
  • in alternativa, comunicando i dati dell’intestatario e l’indirizzo di fornitura, il Servizio Clienti provvederà a fornirti la sigla identificativa della tua utenza gas

Il PDR non va confuso con:

  • la matricola del contatore, ovvero una serie di 8 o 9 numeri, che serve a identificare il singolo apparato. Questa viene assegnata direttamente dall’azienda produttrice in fabbrica e cambia solamente in caso di sostituzione del dispositivo. Ad esempio a causa di un guasto tecnico o a seguito di aggiornamento tecnologico
  • il PDC, ossia Punto di Consegna, talvolta chiamato anche codice REMI, indica il luogo esatto di consegna dell’impianto di distribuzione che alimenta i Punti di Riconsegna. Ecco perché il PDC, a differenza del PDR, è comune a più utenti connessi alla medesima rete locale

A cosa serve il codice PDR Enel?

Il codice PDR Enel risulta di grande utilità poiché serve per la rapida esecuzione di molteplici operazioni in ambito energetico. Vale la pena precisare che l’assenza di questo dato o se smarrito, la procedura da seguire per il recupero, potrebbero comportare lungaggini e ritardi a livello burocratico.

In effetti, grazie alla sua funzione di identificazione univoca, il PDR consente al fornitore di intervenire prontamente in caso di:

  • prima attivazione di un contatore 
  • cambio operatore
  • riattivazione di una utenza gas già disattivata, tramite procedura di subentro
  • modifica dell’intestazione del contratto di fornitura attraverso la voltura
  • fruizione del bonus sociale in bolletta
  • manutenzione ordinaria e straordinaria del contatore
  • variazione dell’anagrafica cliente
  • cessazione definitiva di un contratto, presentando la disdetta
  • identificazione celere da parte del team Customer Care


Oltre a ciò, tale numero potrebbe essere richiesto dal catasto contestualmente alla compilazione della certificazione per il libretto d’impianto, in riferimento per esempio alla caldaia.

Infine, proprio in virtù dell’essenzialità di questo dato, ti raccomandiamo di gestirlo con la dovuta prudenza per evitare spiacevoli sorprese. Quindi prima di comunicarlo, accertati dell’identità degli operatori con cui entri in contatto.

Chiama i nostri esperti per conoscere tutte le offerte luce e gas di tutti gli operatori!

02 82 95 64 08

Info

Com’è fatto il codice POD Enel?

Per riconoscerlo agevolmente, vediamo com’è fatto il codice POD Enel. L’identificativo, che corrisponde ad una serie alfanumerica di 14/15 elementi, comprende:

  • le prime due lettere indicanti la nazione del punto di fornitura. La sigla di riferimento per l’Italia è IT
  • le tre cifre successive sono riconducibili al distributore locale di energia
  • la lettera E designa la fornitura di energia elettrica, secondo quanto definito dall’ARERA
  • le restanti otto cifre identificano inequivocabilmente il punto di prelievo
  • un numero finale opzionale, denominato chiave di controllo, che talvolta viene omesso

Ecco a titolo di esempio, come si presenta un POD Enel IT 001 E 65769811 3. La sigla 001 indica l’impresa E-Distribuzione (ex Enel Distribuzione), che dovrai contattare qualora si verificassero guasti al contatore o alla linea elettrica.

Com’è fatto il codice PDR Enel?

Il codice PDR Enel è una sequenza esclusivamente numerica, formata da 14 cifre:

  • le prime quattro compongono il cosiddetto codice esercente, assegnato dall’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente a ogni azienda di distribuzione
  • le restanti dieci corrispondono alla singola utenza e indicano l’esatta posizione geografica in cui il gas viene erogato

Questo è un esempio di PDR Enel 0031 3375134397.

In sintesi, per non confondere il codice POD e PDR Enel, basterà tenere a mente che mentre il primo è alfanumerico, il secondo è composto da soli numeri.

Codice POD e Codice Clienti: quali le differenze?

Adesso, diamo uno sguardo alle differenze che ci sono tra il codice POD e il codice clienti. Infatti questo aspetto genera spesso un po’ di confusione. Possiamo rilevarne tre:

  1. per prima cosa la funzione primaria è del tutto diversa. Mentre il POD identifica il punto fisico di allacciamento alla rete di energia elettrica di una utenza, il codice cliente individua ogni contratto di fornitura luce o gas
  2. poi, il cosiddetto codice fiscale dell’utenza elettrica è invariabile, dal momento che non segue il fornitore. Al contrario, il codice cliente cambierà a seguito del passaggio ad altro operatore. Ciò accade poiché quest’ultimo rappresenta un dato amministrativo utile solo in riferimento al sistema gestionale adottato da una specifica compagnia
  3. in più, anche la loro composizione differisce. Il POD è una serie alfanumerica di 14/15 caratteri, invece il numero cliente è composto da 9 cifre. Riportato in bolletta, viene utilizzato in tutti i contatti telefonici con gli Spazi Enel e gli operatori Customer Care


Se desideri approfondire l’argomento o ricevere maggiori informazioni sul codice POD e PDR Enel, visita il sito ufficiale dell’operatore a questa pagina.

Cogli tutte le nuove offerte luce e gas del 2022! Ti faranno risparmiare in bolletta! Il servizio non è in partnership con Enel ed è totalmente gratuito!

Info

Aggiornato su 11 Apr, 2022

redaction La redazione di Energia-Luce.it
Redactor

Matteo Bono

Redattore Energia

Commenti

bright star bright star bright star bright star grey star

Per scoprire di più sulla nostra policy di controllo, trattamento e pubblicazione dei commenti leggi le nostre condizioni legali.