Gestore dei Servizi Energetici: ruolo e funzione del GSE

Annuncio: Servizio Gratuito. 4,8/5  su Trustpilot ⭐⭐⭐⭐⭐

Annuncio: Servizio Gratuito. 4,8/5  su Trustpilot ⭐⭐⭐⭐⭐

Sommario: Il Gestore Servizi Energetici, anche conosciuto con l’acronimo GSE, è uno degli organi che al giorno d’oggi, garantiscono una spiccata attenzione nei confronti di tante questioni legate alle fonti energetiche e alla sostenibilità.

Il GSE Gestore dei Servizi Energetici è una società per azioni creata nel 1999 dal decreto Bersani. L’unico suo socio è il Ministero dell’Economia e delle Finanze. Dal 2005 il suo obiettivo primario è quello di promuovere e sviluppare sia l’utilizzo di fonti di energia rinnovabili, sia le attività di efficientamento energetico.

Infatti, ormai consapevoli che uno sfruttamento eccessivo del pianeta è nocivo e pericoloso, l’Italia ha deciso di intraprendere un percorso volto a garantire alle nuove generazioni un mondo il più possibile green e sostenibile. Proprio in questo contesto si inserisce la società.

Tra le varie attività del GSE ci sono le ricerche scientifiche, l’elaborazione di piani strategici nazionali, il rilascio delle certificazioni sulla provenienza dell’energia e l’erogazione di incentivi a chiunque riduca le emissioni e renda il suo stile di vita meno impattante.

Nello specifico, attraverso questo articolo, verrai a conoscenza delle informazioni più rilevanti per approcciarti al mondo dell’energia verde, con particolare attenzione a:

  • Cos’è il GSE, Il Gestore dei servizi energetici
  • I Contatti di GSE
  • GSE e i sistemi semplici di produzione e consumo
  • GSE fotovoltaico con accumulo: cosa vuol dire?
  • L’area clienti GSE

Cos’è il GSE, Il Gestore dei Servizi Energetici

Il Gestore dei servizi energetici è un’azienda nata nel 1999 che si occupa delle politiche di promozione e sviluppo delle fonti energetiche rinnovabili e dell’aumento dell’efficienza energetica. Alcuni degli obiettivi fondamentali di quest’azienda coincidono con la salvaguardia dell’ambiente, lo sviluppo di politiche energetiche sostenibili, la transizione ecologica e l’impulso a fonti di energie rinnovabili come gli impianti fotovoltaici.

Ovviamente, opera in stretto contatto con il Ministero dello Sviluppo Economico Italiano e ricopre un ruolo centrale nella catalizzazione dell’attenzione e nell’incoraggiamento delle pratiche legate al rinnovabile, diffondendo operativamente le pratiche e la cultura dell’uso sostenibile dell’energia.

Il GSE si fa garante e promotore dello sviluppo sostenibile dell’intero Pianeta, affiancando quotidianamente cittadini, aziende, professionisti ed enti nella scelta di pratiche sostenibili e nel sostentamento dei progetti di fonti energetiche rinnovabili.

I valori fondamentali che muovono l’intero GSE sono quattro, per la precisione:

  1. La trasparenza: un valore volto a sviluppare una consapevolezza attiva in tutti i cittadini. In questo modo, ogni persona saprà come vengono utilizzate le risorse pubbliche e come il GSE investe nella sostenibilità ambientale;
  2. Integrità e correttezza: coincide con la massima tutela di un’assegnazione corretta e precisa degli incentivi per spingere all’uso e agli investimenti sulle fonti rinnovabili e sull’efficienza energetica;
  3. Responsabilità verso la collettività: il primo obiettivo del GSE è proprio la tutela della collettività. Questo imperativo comportamentale deriva dalla consapevolezza di quanto sia importante una promozione di un modello di sviluppo che garantisca congiuntamente sia la sostenibilità ambientale che l’inclusione sociale e crescita economica;
  4. Sostenibilità ambientale: l’attenzione e la cura nei confronti dell’ambiente, rappresenta per il GSE il principio basilare di tutto il suo lavoro. La salvaguardia del Pianeta e la necessità di ridurne la sempre crescente distruzione causata dall’estrazione delle materie energetiche, è la leva fondamentale grazie alla quale costruire un’economia e un futuro più vivibile. Infatti, il focus è sempre diretto nei confronti delle attuali ma soprattutto delle future generazioni.

Le attività del Gestore dei Servizi Energetici

GSE Contatti
Tra le attività più importanti di cui si occupa il GSE, vanno menzionate:

Quali sono le attività di cui si occupa GSE Spa?

  • Il ritiro e il collocamento sul mercato dell’energia derivante da impianti che lavorano con fonti rinnovabili e assimilate;
  • L’organizzazione, la gestione e l’erogazione degli incentivi per la produzione di energia elettrica da fonti green e rinnovabili;
  • Il rilascio dei certificati di garanzia per l’origine dell’energia elettrica laddove sia prodotta da fonti rinnovabili;
  • La fornitura dei servizi di stoccaggio virtuale del gas e la gestione delle aste per l’assegnazione delle prestazioni e dei servizi di stoccaggio;
  • Gli incentivi forniti per l’attuazione di interventi di piccole dimensioni aventi come obiettivo quello dell’incremento dell’efficienza energetica;
  • Il monitoraggio dello sviluppo delle energie rinnovabili per la verifica degli obiettivi comunitari;
  • Il supporto alle istituzioni italiane ma anche extra-nazionali per l’attuazione delle politiche energetiche. Per farlo, fornisce studi, dati e consulenza tecnica anche alle pubbliche amministrazioni attraverso l’erogazione di servizi specialistici in campo energetico;
  • L’offerta di informazione e formazione rivolta a tutti gli operatori del settore e anche ai cittadini con lo scopo di promuovere la conoscenza dei diversi meccanismi di sostegno alle energie rinnovabili, contribuendo in prima persona alla creazione di un mondo più sostenibile.

I Contatti di GSE

Per contattare il GSE ogni cittadino può impiegare diversi modi scegliendo tra quello che ritiene migliore. Innanzitutto, occorre sottolineare come sia di grande importanza consultare le varie informazioni che vengono diffuse nel sito internet del Gestore dei Servizi Energetici.

Infatti, informarsi sui vari siti autorevoli, consente di conoscere e di conseguenza adottare le scelte migliori in materia energetica. Un altro versante in cui poter raccogliere informazioni significative è rappresentato dal cosiddetto Gestore dei Mercati Energetici conosciuto anche con l’acronimo di GME che si occupa di gestire e operare nel mercato della Luce, del Gas e dell’Ambiente.

I contatti con cui raggiungere il GSE sono:

Come Contattare il Gestore dei Servizi Energetic
Sede Legale GSE Spa Viale Maresciallo Pilsudski, 92 – 00197 Roma, Italia
Telefono Fisso +39 06 801 11
Numero Verde Gratuito Italia 16.16.16
Numero Verde Gratuito Estero +39 06.9292.8540
Cellulare 20.60.20
Pec gsespa@pec.gse.it
Sito Ufficiale www.gse.it
Twitter @GSErinnovabili
  • La sede legale: si trova presso l’indirizzo Viale Maresciallo Pilsudski, 92 – 00197 Roma, Italia
  • Telefono della sede legale: +39 06 801 11
  • Il numero verde gratuito dall’Italia:16.16.16
  • Numero verde gratuito dall’estero: +39 06.9292.8540
  • Cellulare mobile: 20.60.20
  • L’indirizzo di posta elettronica certificata: destinando i messaggi a gsespa@pec.gse.it
  • Il sito internet: raggiungibile digitando www.gse.it
  • La pagina ufficiale Twitter: dove rimanere aggiornati sulle principali novità all’indirizzo @GSErinnovabili

Chiama ora i nostri esperti e inizia a risparmiare sulla bolletta luce e gas!

02 82 95 64 08

Info

GSE e i sistemi semplici di produzione e consumo

Il GSE, tra le altre attività che porta avanti, si occupa anche di identificare i cosiddetti Sistemi Semplici di Produzione e Consumo (SSPC). Essi possono essere definiti come sistemi elettrici direttamente connessi alla rete pubblica, che in pratica mettono in contatto il produttore della componente energetica con il consumatore finale consentendo di risparmiare significativamente sul costi dell’energia elettrica.

❗❗ Inoltre, a livello strutturale, essi sono caratterizzati dalla presenza di almeno un impianto di produzione di energia elettrica e un’unità di consumo, quest’ultima potenzialmente costituita da una o più unità immobiliari. L’impianto di produzione e l’unità di consumo sono direttamente collegati tra loro e questo determina che il trasporto dell’energia elettrica non si configuri più come attività di trasferimento e di diffusione della componente energetica, bensì come attività di auto approvvigionamento.

I Sistemi Semplici di Produzione e Consumo, così come tanti altri indici e valori, alcuni dei quali molto importanti come il PUN,con cui ci si riferisce al Prezzo Nazionale Unico con cui viene commerciata l’energia elettrica, sono fondamentali per le varie attività energetiche. Scopri a quanto ammonta il prezzo pun oggi.

Occorre sottolineare che gli SSPC si suddividono in due gruppi:

Consorzi e le Cooperative storici dotati di rete propria

Altri Sistemi Semplici di Produzione e Consumo (ASSPC)

A loro volta, gli ASSPC si distinguono in diverse categorie in base alle dimensioni, alla produzione energetica e al regime di scambio:

Le categorie degli ASSPC

  • Gli SSP-A, -B: cioè sistemi in regime di Scambio sul Posto di tipo A o B;
  • I SEU: comprendono tutti i Sistemi Efficienti di Utenza;
  • I SEESEU-A, -B, -C e -D: sono i Sistemi Esistenti Equivalenti ai Sistemi Efficienti di Utenza di tipo A, B, C o D;
  • Gli ASAP: rappresentano gli Altri Sistemi di Auto Produzione;
  • Gli ASE: definiscono genericamente tutti gli Altri Sistemi Esistenti.

GSE fotovoltaico con accumulo: cosa vuol dire?

Gestore servizi energetici
Al giorno d’oggi, risparmiare sul consumo energetico non è più solamente una buona pratica, ma una vera e propria necessità. Alcuni metodi per poter limitare sia il consumo energetico che i prezzi in bolletta a fine mese si rivolgono a semplici buone pratiche, tra cui l’implementazione di fonti di energie rinnovabili come i pannelli fotovoltaici.

Un altro modo per comprendere il consumo di materia energetica che è possibile sostenere riguarda la consultazione di alcuni indici significativi come quello PSV cioè il Punto di Scambio Virtuale che è la zona di contatto tra domanda e offerta del mercato energetico in Italia. Attraverso tale indice si definisce il prezzo del gas all’ingrosso e dunque si viene a conoscenza della quota minima con cui si potrà trovare il materiale energetico nel mercato.

Tuttavia, oltre a monitorare l’andamento dei prezzi, è bene anche agire  per la riduzione dei costi energetici e anche per favorire un approccio sostenibile. Una strategia è appunto quella di impiantare un sistema fotovoltaico con accumulo.

Esso si riferisce a un impianto fotovoltaico che immagazzina un quantitativo di energia in eccesso che non verrà immessa nella rete ma sarà conservata. Infatti, questo surplus energetico verrà utilizzato nei momenti di scarsità energetica per far fronte ai reali bisogni futuri. Ad esempio, in giornate nuvolose, di notte o nelle prime ore del mattino, catturare la luce del sole è improbabile e dunque grazie a questo sistema è possibile attingere alla riserva raccolta nei momenti favorevoli.

Esistono due diverse tipologie di impianti fotovoltaici:

  1. l’impianto con inverter con accumulo
  2. l’impianto con batterie esterne.

Tuttavia, è bene rammentare che coloro i quali installano un impianto fotovoltaico con accumulo dovranno inviare a GSE una comunicazione che attesti l’avvenuta installazione dell’intero impianto. Questo dovrà avvenire entro 60 giorni dalla data d’entrata in esercizio del sistema. Solamente nel momento in cui GSE ha ricevuto la documentazione allora si potrà procedere con l’erogazione degli incentivi spettanti.

L’area clienti GSE

Il Gestore dei servizi energetici mette a disposizione di ogni suo cliente, un’area deputata alla raccolta dei propri servizi e alla semplificazione delle operazioni energetiche che deve compiere. Infatti, inserendo le tue credenziali  potrai accedere all’interno dell’Area Clienti GSE e richiedere sia nuovi servizi sia la gestione di quelli già sottoscritti. Al portale si accede inserendo:

User ID e password, una volta completata la precedente registrazione;

Tramite identità autenticata tramite SPID

Le società controllate dal Gestore Servizi Energetici GSE

Il GSE controlla principalmente tre società diverse:

  1. Acquirente Unico AU – Si tratta della società garante della fornitura energetica a famiglie e piccole aziende. In particolare, ne assicura economicità, continuità, sicurezza ed efficienza.
  2. Ricerca sul Sistema Energetico RSE – È la società che si occupa delle attività di ricerca nel settore con l’obiettivo di progettare le strategie nazionali.
  3. Gestore dei Mercati Energetici GME – Questo organo gestisce la borsa elettrica italiana, ovvero ciò che determina i prezzi proposti agli utenti per la materia prima.

I valori in cui crede il GSE

I valori su cui si fonda ogni attività del GSE sono:

  • Trasparenza, affinché i cittadini sappiano in che modo vengono utilizzati i soldi pubblici
  • Integrità, in modo che gli incentivi per fonti rinnovabili e efficienza energetica vengano assegnati correttamente

Inoltre, l’obiettivo primario del Gestore Servizi Energetici è quello di garantire alle future generazioni una grande qualità – e quantità – di risorse energetiche attraverso l’applicazione nel presente di uno sviluppo sostenibile. Se vuoi saperne di più, visita il sito ufficiale. Lo trovi a questo link.

Se vuoi saperne di più sul mondo dell’energia elettrica, dai un’occhiata alle nostre pagine, puoi trovare informazioni interessanti:

 

Nell’area clienti GSE trovi anche tutte le informazioni utili sui potenziali interventi, incentivi e sviluppi che il Gestore dei servizi energetici riserva ai cittadini. Inoltre, per conoscere le novità più importanti in materia di sostenibilità energetica e delle pratiche con cui metterla in atto, ti consigliamo di visitare questa pagina.

Cosa aspetti? Chiama ora, il servizi è completamente GRATUITO!

Info

Aggiornato su 31 Mag, 2024

redaction La redazione di Energia-Luce.it
Redactor

Bernardop

Commenti

bright star bright star bright star bright star grey star

Per scoprire di più sulla nostra policy di controllo, trattamento e pubblicazione dei commenti leggi le nostre condizioni legali.