Ecco la guida completa alla Caldaia a Condensazione

Annuncio - Servizio Gratuito: 4,6 ⭐ su Trustpilot

Annuncio - Servizio Gratuito: 4,6 ⭐ su Trustpilot

Sommario: Caldaia a gas o caldaia a condensazione? Spesso, quando si sta progettando l’impianto di riscaldamento per la nuova casa, questa domanda sorge spontanea. Per questo, scegliere la soluzione ideale per il riscaldamento (ma anche per la climatizzazione) della propria casa, non è sempre così facile.

In questo articolo, tratteremo più approfonditamente la caldaia a condensazione: un dispositivo innovativo, amico dell’ambiente, che consente anche di risparmiare in bolletta sulle spese del gas!

Caldaia a condensazione: di cosa si tratta?

Le moderne soluzioni proposte sul mercato per il riscaldamento delle abitazioni sono veramente numerose. Basti pensare alla pompa di calore o ai sistemi ibridi, tecnologie all’avanguardia che consentono a chi ne usufruisce di risparmiare sul consumo medio gas senza rinunciare ad un’ottima performance.

Tra le tante opzioni messe a disposizione degli utenti possiamo trovare anche la caldaia a condensazione. Ma come funziona? La sua tecnologia è veramente vantaggiosa?

Prima di tutto, è fondamentale comprendere il funzionamento di questo apparecchio perché, solo in questo modo, è possibile identificarne tutti gli aspetti positivi.

La caldaia a condensazione:

E’ un modello di caldaia ad acqua calda che, a differenza della tradizionale (e vecchia) caldaia a gas, riesce a sfruttare il cosiddetto calore latente: calore residuo presente nel vapore acqueo dei fumi di scarico, che viene recuperato dalla caldaia attraverso la sua condensazione.

Nei modelli tradizionali, questo vapore (data la sua natura acida e corrosiva) veniva espulso nell’aria insieme ai fumi di scarico. Questa dispersione avveniva a temperature anche superiori ai 200°, così da evitare malfunzionamenti o guasti all’impianto a causa dei fumi trattenuti.

Ad oggi però, grazie a meccanismi all’avanguardia e materiali innovativi, è possibile “sfruttare” il calore di questo vapore, abbassando la temperatura all’interno dell’impianto e riuscendo così a raccogliere il calore disperso durante la condensazione. Questo calore, che si aggira intorno ai 56° gradi, viene sfruttato per preriscaldare la nuova acqua che verrà immessa nella caldaia durante il nuovo ciclo di riscaldamento.

Da questo, è facile intuire un primo vantaggio della caldaia a condensazione

L’assenza di dispersione di calore consente all’impianto di mantenerlo al suo interno, anche durante l’espulsione dei fumi di scarico. A questo punto, il calore latente contribuisce a riscaldare l’acqua della caldaia, che ha bisogno di produrre meno calore con la combustione di gas fossili.

Il funzionamento delle caldaie a condensazione, step dopo step

Anche nelle caldaie a condensazione, tutto parte dalla combustione di gas in una camera stagna: il calore prodotto da questa combustione viene sfruttato per riscaldare l’acqua che viene immessa nella caldaia. L’acqua riscaldata viene poi fatta fluire verso i radiatori, mentre i fumi di scarico vengono raffreddati.

Più nello specifico, la tecnologia di cui è dotata la caldaia a condensazione porta i fumi ad una temperatura di circa 40° – temperatura attorno alla quale avviene la condensazione del vapore acqueo. Quest’ultimo, ritornando allo stato liquido, permette alla caldaia di recuperare il calore e utilizzarlo per preriscaldare l’acqua di ritorno.

Contemporaneamente, i fumi di scarico vengono dispersi nell’aria tramite un camino collegato all’esterno. Tuttavia, mentre nelle caldaie a gas tradizionali questo processo è immediato e diretto, nelle caldaie a condensazione è presente un meccanismo diverso; difatti, la necessità di raffreddare i fumi ne impedisce la loro dispersione “naturale”. Quindi, in questo specifico modello di caldaia, è posizionato un elettroventilatore che prelevando l’aria dall’esterno, forza l’espulsione dei prodotti della combustione avvenuta.

Quali sono i vantaggi della caldaia a condensazione?

Obiettivo principale della tecnologia della caldaia condensazione è quello di impedire la dispersione del calore, così da poterlo sfruttare e diminuire il combustibile necessario per portare l’acqua alla temperatura desiderata.

Tramite la condensazione del vapore acqueo e lo sfruttamento del suo calore, il rendimento termico delle caldaie a condensazione è superiore al 90%. In alcuni casi infatti, i modelli più moderni e all’avanguardia, presentano un’efficienza energetica fino al 98%.

Cosa significa?

Queste nuove caldaie producono le medesime quantità di calore e raggiungono gli standard di performance delle tradizionali caldaie, utilizzando però molto meno gas. Un abbattimento dei consumi di gas si traduce in un risparmio in bolletta fino al 35%. D’altronde, meno materia prima gas si utilizza, meno sono le spese da sostenere per la sua fornitura e meno è il costo riscaldamento gas d’inverno.

Inoltre, è bene ricordare che le caldaie a condensazione rappresentano una tecnologia di riscaldamento amica dell’ambiente: i traguardi raggiunti in questo campo hanno portato alla progettazione di soluzioni sempre più green. Un esempio è proprio la caldaia a gas a condensazione che prevede una minore produzione e dispersione di gas e fumi di scarico dannosi nell’aria (come il monossido di carbonio).

Contattaci e risparmia sull’attivazione delle tue offerte luce e gas!

02 82 95 64 08

Info

Quali sono i migliori modelli e i loro prezzi?

Considerato l’aumento nella richiesta delle caldaie condensazione, sempre più produttori si sono messi all’opera per crearne modelli all’avanguardia e sempre più efficienti. Team di esperti non solo si sono occupati di trovare materiali resistenti e meccanismi innovativi per la loro realizzazione, ma si sono impegnati anche per coniugare funzionalità a design piacevoli.

Se vuoi cambiare caldaia oppure vuoi effettuare un cambio contatori, il mercato offre molteplici alternative.

Attualmente sul mercato è possibile trovare una vasta scelta di modelli di caldaie a condensazione, ma scegliere quella giusta non è sempre facile. Vediamo quindi alcuni dei migliori modelli, prestando attenzione ad aspetti come:

  1. l’efficienza energetica
  2. la potenza termica
  3. le funzionalità
  4. il prezzo
  5. il design

Vaillant EcoTEC Pure

Sempre tra i primi posti nelle classifiche presenti sul web troviamo EcoTEC Pure di Vaillant, un’ottima caldaia murale a condensazione.

Dal design compatto, questo modello garantisce molta versatilità: oltre ad avere delle connessioni idrauliche verticali, la caldaia può essere integrata a qualsiasi impianto di riscaldamento (dai tradizionali termosifoni a muro ai nuovi sistemi con pannelli solari).

Per quanto riguarda le sue caratteristiche tecniche, stiamo parlando di un prodotto di classe energetica A, con una tecnologia che assicura ottime prestazioni e composto da una pompa ad alta efficienza, uno scambiatore in acciaio inox ed un vaso di espansione che raccoglie fino a 8 litri di acqua.

Vaillant EcoTEC Pure si può trovare in diversi store, fisici e online, ad un prezzo medio di €950.

Immergas Victrix Tera 24

Un altro valido modello è Immergas Victrix Tera 24, ideale per risparmiare in bolletta. Difatti, questo modello dispone di un circolatore a basso consumo che consente di ridurre notevolmente i consumi di energia elettrica.

Ulteriore fattore positivo di questa caldaia è la sua semplicità di utilizzo, fondamentale in modelli che, come questo, contano numerose impostazioni nel menù di configurazione. Tra alcune funzioni utili di cui si può beneficiare, possiamo elencare:

  1. la funzione manutenzione caldaia gas, per una diagnosi dei singoli componenti della caldaia
  2. la funzione spazza camino, per monitorare i parametri di combustione
  3. la funzione antiblocco pompa
  4. la funzione antigelo.

Di classe energetica A, Victrix Tera 24 è una caldaia ecosostenibile. Infatti, rientra nella classe ecologica 6 – la migliore per quanto riguarda le emissioni di ossidi di azoto.

Il prezzo di questa caldaia oscilla tra i €900 e i €1200.

Ariston Cares Premium EU 24 ff

Ariston Cares Premium è caratterizzata da un design elegante e compatto, che garantisce una facile e flessibile installazione.

Anche questo modello rientra nella classe energetica A, abbattendo i consumi in bolletta fino al 35%.

Un grande punto a favore di questa caldaia a condensazione sta nella sua capacità di regolare la propria potenza autonomamente, così da poter mantenere la temperatura all’interno dell’impianto ai giusti livelli. Inoltre, il suo funzionamento può essere controllato anche da remoto oppure tramite il menù di configurazione (molto intuitivo).

Per quanto riguarda il costo, la caldaia Ariston presenta un ottimo rapporto qualità prezzo. Difatti, il prezzo di partenza si aggira attorno ai €700.

Quali sono i migliori produttori di caldaie a condensazioni in Italia?

L’Italia vanta numerose aziende e società operanti nel campo degli impianti di riscaldamento e climatizzazione, tanto che alcune sono anche conosciute a livello internazionale.

Prima fra tutti Ariston, leader nel mercato italiano. Nata nel 1960, la società oggi propone un’ampia varietà di articoli e prodotti per il riscaldamento di acqua e ambienti. Più in particolare, il team Ariston sviluppa:

  1. caldaie tradizionali a gas, caldaie a condensazione e sistemi ibridi
  2. scaldacqua (elettrici, a legna o a gas) e pompe di calore
  3. termostati
  4. pannelli solari
  5. impianti di circolazione naturale e forzata
  6. condizionatori e deumidificatori
  7. bollitori e puffer.


Altro produttore italiano forte in questo campo è Beretta. Fondata negli anni Cinquanta, ciò che caratterizza l’azienda da sempre è la costante ricerca di innovazione, qualità e affidabilità. I prodotti Beretta, e in particolar modo le caldaie a condensazione, assicurano elevate performance (a bassi consumi di energia), sicurezza e resistenza.

Così come Ariston, anche Beretta presenta un’ampia gamma di prodotti: da sistemi ibridi e caldaie, a impianti di condizionamento e refrigeratori.

Infine, non può mancare Immergas. Presente sul mercato internazionale da quasi 80 anni, Immergas è un’azienda italiana che nei suoi prodotti coniuga energia alternativa e tecnologie avanzate per performance dall’alta efficienza energetica.

Immergas è uno dei principali produttori di caldaie a condensazione presenti sul territorio nazionale, con ben 13 linee produttive e un totale di 8 milioni di caldaie installate.

Tra i modelli di caldaie condensazione Immergas possiamo elencare:

  • caldaie murali (e da incasso)
  • tradizionali caldaie murali e da incasso
  • caldaie murali e a basamento, con boiler inox integrato
  • caldaie a basamento per il solo riscaldamento dell’ambiente.

Cosa bisogna tenere in conto quando si acquista una caldaia a condensazione?

Nonostante la caldaia a condensazione rappresenti una soluzione green ed economica per il riscaldamento della propria abitazione, ci sono diversi aspetti da tenere in considerazione. Difatti, questa tecnologia non è sempre conveniente e vanno fatte attente valutazioni prima di procedere all’acquisto e alla relativa installazione.

Prima di tutto, i modelli a condensazione sono ideali per il contesto residenziale. Se utilizzata invece per riscaldare grandi spazi o strutture industriali, la caldaia a condensazione risulta meno vantaggiosa rispetto ad altre soluzioni come la pompa di calore e la cogenerazione.

Inoltre, è molto importante prestare attenzione alle dimensioni dei locali della propria abitazione e al tipo di clima presente dove questa è localizzata

Ѐ conveniente acquistare una caldaia a condensazione solo quando gli spazi da riscaldare sono abbastanza grandi e quando le temperature esterne sono generalmente fredde.
Infine, è importante ricordare che la caldaia a condensazione ha un alto rendimento a basse temperature. Per questo motivo, risulta più conveniente integrarla ad un impianto di riscaldamento a pavimento o a parete, ed assicurarsi che nella propria abitazione ci siano meno ponti termici possibili.

Nonostante tutto, nella maggior parte dei casi, la tecnologia sfruttata dalla caldaia a condensazione la rende la migliore opzione di riscaldamento tra tutte le altre.

Di seguito puoi trovare alcune guide utili riguardo l’aumento dei costi del gas e delle sue conseguenze sulla scelta della potenza dei contatori:

Acquistare una caldaia a condensazione: conviene?

Come abbiamo appena visto, ci sono particolari contesti e situazioni nelle quali la caldaia a condensazione potrebbe risultare meno conveniente del normale.

Tuttavia, non significa che questo modello di caldaia non sia la soluzione valida per il riscaldamento degli ambienti e dell’acqua sanitaria: ciò che infatti la distingue dagli altri impianti e dalle altre caldaie, è la sua capacità di sfruttare, al massimo, il calore latente.

Questo, unito alle ottime prestazioni che una caldaia a condensazione garantisce, la porta comunque a rimanere molto conveniente, soprattutto in termini economici. A seconda del modello selezionato infatti, il risparmio in bolletta può andare da un minimo del 20% ad un massimo del 35%.

In aggiunta, le caldaie a condensazione rappresentano una soluzione tecnologica all’avanguardia. Di norma, questi modelli resistono fino a 15 anni con la giusta manutenzione. In questo lasso di tempo quindi, è possibile risparmiare da €2250 a €4500 per le spese di gas.

Infine, acquistando una caldaia a condensazione è possibile usufruire di detrazioni fiscali fino al 65% sul totale della spesa. Considerata la loro alta efficienza energetica, rientrano fra quelle categorie di impianti che, supportando la transizione energetica, assicurano a chi li acquista un “riconoscimento” statale.

Nello specifico, una detrazione del 65% è prevista per tutti coloro che installano una caldaia a condensazione di classe A integrata con valvole di termoregolazione o pompa di calore. Invece per chi opta per l’installazione di una semplice caldaia a condensazione di classe energetica A, le detrazioni scendono al 50%.

Per approfondire il tema delle detrazioni fiscali e conoscere come richiederle, visita questa pagina.

Telefonaci e scopri subito come risparmiare con l’offerta più adatta alle tue esigenze.

Info

Aggiornato su 21 Set, 2022

redaction La redazione di Energia-Luce.it
Redactor

Giada Ravalli

Commenti

bright star bright star bright star bright star grey star

Per scoprire di più sulla nostra policy di controllo, trattamento e pubblicazione dei commenti leggi le nostre condizioni legali.