Italgas: scopri le informazioni del distributore!

Annuncio: Servizio Gratuito. 4,8/5  su Trustpilot ⭐⭐⭐⭐⭐

Annuncio: Servizio Gratuito. 4,8/5  su Trustpilot ⭐⭐⭐⭐⭐

Sommario: Italgas SpA è il primo gruppo italiano leader nel settore della distribuzione del gas e il terzo a livello europeo. Con una storia alle spalle di oltre 180 anni di attività, oggi la società gestisce una rete che supera i 74.000 chilometri su tutto il territorio nazionale.

Continua a leggere l’articolo e scopri i contatti di Italgas e come inviare un reclama all’azienda.

Fortemente impegnata sul fronte della transizione energetica e dello sviluppo sostenibile, in linea con gli obiettivi del Green Deal dell’Unione Europea, l’azienda ha delineato un paino industriale di investimenti pari a 8,6 miliardi di euro per il periodo 2022/2028, focalizzandosi:

  • Sull’implementazione della rete
  • Sul consolidamento del ramo dell’efficientamento energetico

In questo articolo ti forniamo tutte le informazioni utili su Italgas. Nel dettaglio ti spiegheremo:

  1. Chi è e di cosa si occupa
  2. I contatti, il numero verde e il Pronto Intervento
  3. Come inviare un reclamo alla società
  4. Cos’è il modulo 40/14 e quando è necessario
  5. Come presentare al Gruppo la domanda di lavoro

Chi è e cosa fa Italgas?

Italgas è il principale operatore italiano attivo nel ramo della distribuzione di gas. Il servizio è erogato su tutto il territorio nazionale tramite le seguenti società del Gruppo:

  • Italgas Reti, con sede operativa a Torino, che serve oltre 1.600 comuni e gestisce una rete superiore ai 60.000 km
  • Medea S.p.A., che dal 2017 opera in Sardegna servendo circa 44.000 clienti finali
  • Metano Sant’Angelo Lodigiano presente in 5 comuni delle province di Lodi e Pavia
  • Toscana Energia, leader nell’omonima regione, con quasi 800.000 utenze attive e 8.000 km di rete
  • Umbria Distribuzione Gas attiva nella città di Terni

Sebbene l’attività distributiva rappresenti il business prevalente, non è l’unico settore di competenza dell’azienda.

Difatti l'assetto societario include:

  • Italgas Acqua, che si occupa della distribuzione dell’acqua ed ha in concessione il servizio idrico in 5 comuni della Campania: Caserta, Baia e Latina, Casaluce, Galluccio e Roccaromana
  • Bludigit, specializzata nell’offerta di soluzioni innovative e tecnologiche per la trasformazione digitale delle imprese
  • Seaside, la ESCo (Energy Service Company) del Gruppo, operativa nel mercato dell’efficienza energetica

Inoltre dal 2018 Italgas fa parte dell’Associazione GD4S, acronimo di Gas Distribution for Sustainability, alla quale hanno aderito i principali distributori di gas europei, tra cui il gruppo spagnolo Nedgia, quello greco EDA THESS e il francese GRDF.

Attualmente gli sforzi della società si concentrano su tre versanti:

  1. Promuovere la transizione energetica, riducendo gradualmente le emissioni di gas a effetto serra fino alla completa decarbonizzazione nel 2050 e investendo su gas alternativi al metano, quali biometano e idrogeno. Si stima infatti che entro il 2030 circa il 10% della domanda sarà soddisfatta dal primo, mentre il secondo diverrà economicamente sostenibile solo nella decade successiva
  2. La digitalizzazione della reti e di tutte le infrastrutture, affinché possano essere puntualmente controllate e monitorate da remoto. Un network all’avanguardia munito di sensori, smart meter, tecnologie IoT e intelligenza artificiale, funzionale alla manutenzione predittiva
  3. Sostenibilità ambientale, nel pieno rispetto del territorio e dei cittadini, favorendo lo sviluppo di smart city efficienti e sostenibili

Italgas Reti SpA è un Distributore o un Fornitore?

Italgas Reti è l’impresa di distribuzione del gas dell’omonimo Gruppo. Nonostante distributore e fornitore ricoprano ruoli ben distinti nella filiera energetica, non di rado si fa confusione sui compiti che spettano a ciascuno soggetto. Quindi cerchiamo di fare un po’ di chiarezza in merito.

In qualità di azienda distributrice Italgas si occupa di portare il gas, preso in consegna dal trasportatore, fino alle utenze domestiche e aziendali, affinché tutti possano usufruire della fornitura in tutta sicurezza.

Difatti le sue responsabilità riguardano:

  • La gestione e manutenzione della rete di distribuzione del gas
  • Le operazioni tecniche relative agli allacciamenti, alla modifica degli impianti e alla rimozione o spostamento dei misuratori
  • L’installazione e la manutenzione dei contatori del gas, di cui è proprietaria
  • Il monitoraggio e la misurazione dei consumi degli utenti mediante la lettura del contatore
  • Il tempestivo intervento per la risoluzione di guasti, anomalie, dispersioni, malfunzionamenti e interruzioni inerenti la rete, le tubature e i misuratori
  • La sostituzione dei dispositivi tradizionali con gli smart meter

Quindi restano escluse le attività di estrazione, importazione, produzione e stoccaggio del gas.

Invece il fornitore si occupa della vendita al dettaglio del gas o dell’energia elettrica al cliente, sia nel libero mercato che nel Servizio di Maggior Tutela. Dunque alla società selezionata spetta l’intera gestione commerciale e amministrativa correlata alla fornitura, dalla sottoscrizione dell’offerta fino all’eventuale cessazione contrattuale. Inoltre ci si rivolge ad essa per l’esecuzione delle più frequenti pratiche burocratiche, come ad esempio la voltura, il subentro o l’allaccio, se contestualmente si desidera attivare il servizio di erogazione.

Vale la pena ricordare che mentre per la selezione dell’operatore al quale affidare la propria fornitura vige la massima libertà di scelta, così non è per il distributore. Se non conosci quale sia quello territorialmente competente nella tua area geografica, puoi utilizzare apposito strumento di ricerca sul sito dell’ARERA. Ti basterà selezionare la voce “Distributori gas”, indicare la regione e il comune di appartenenza per scoprirlo.

In seguito alla liberalizzazione del mercato, l’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente ha imposto la netta  differenziazione dei marchi commerciali di tutti i soggetti coinvolti nella filiera. Tutto ciò al fine di rendere più comprensibile e trasparente il settore energetico agli occhi dei consumatori.

In conclusione sebbene distributore e fornitore svolgano mansioni e compiti diversi, la comunicazione tra gli operatori è costante, poiché le attività sono connesse. Ne è un esempio la lettura dei consumi, che è sempre effettuata dall’impresa distributrice e poi trasmessa alla società di vendita per la fatturazione e l’invio delle bollette.

Scopri tutto quello che c’è da sapere sull’autolettura Italgas leggendo il nostro approfondimento sul tema.
chi è italgas?

Italgas contatti: Numero Verde e Servizio di Pronto Intervento

Ora vediamo come puoi metterti in contatto con il Pronto Intervento del distributore, usufruendo dei canali di comunicazione messi a disposizione dell’utenza. D’altronde sono davvero tanti i motivi che potrebbero spingerti a contattare l’azienda. Dalla segnalazione di un disservizio della rete idrica fino alle urgenze relative all’utenza del gas, le necessità non mancano.

Per le emergenze puoi rivolgerti all’800 900999 da cellulare e rete fissa. Si tratta del Servizio Italgas Pronto Intervento Gas e Acqua, attivo tutto l’anno h24. L’operatore della Centrale ti porrà delle semplici domande per inquadrare meglio la situazione e dare le giuste indicazioni a te e al personale tecnico che interverrà gratuitamente entro un’ora dalla chiamata. Nelle casistiche di urgenza rientrano i seguenti eventi:

  • Fughe di gas
  • Dispersioni idriche
  • Mancanza di gas o anomalia nel flusso
  • Guasto o rottura della tubatura

Una volta ricevuta la segnalazione, la squadra di Pronto Intervento eseguirà le verifiche del caso, mettendo in sicurezza l’impianto e ripristinando tempestivamente il corretto funzionamento dello stesso.

Per consultare tutti gli altri contatti Italgas leggi il nostro articolo dedicato.

Nei paragrafi successivi prenderemo in rassegna:

  • Il numero verde Italgas Servizio Clienti
  • Come comportarsi se non risponde nessuno
  • La guida MyItalgas portale clienti

Italgas Numero Verde Servizio Clienti

Il numero verde Italgas Servizio Clienti è l’800 915150. È il riferimento giusto se ad esempio desideri modificare l’appuntamento per l’installazione del nuovo contatore oppure se hai la necessità di ottenere informazioni sulle prestazioni inerenti la distribuzione. Il numero Italgas Servizio Clienti è operativo dal lunedì al venerdì dalle 8.00 alle 20.00.

Per ciò che concerne Italgas Acqua, puoi ricevere indicazioni di natura commerciale telefonando da linea fissa e cellulare all’800 909109, dal lunedì al venerdì dalle 8.15 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 16.15.

Chiama ora! Il servizio è completamente GRATUITO!

02 82 95 64 08

Info

Cosa fare se il numero verde Italgas non risponde?

E se il numero verde Italgas non risponde come mi comporto? La risposta varia in base al servizio al quale ti stai rivolgendo.

Come anticipato le telefonate di emergenza al Pronto Intervento hanno la massima priorità poiché riguardano la sicurezza pubblica, pertanto un operatore dedicato ti risponderà in pochi minuti. Invece, ll discorso potrebbe cambiare se stai cercando di contattare telefonicamente il Servizio Clienti.

Difatti, come puoi ben immaginare un Gruppo di tali dimensioni riceve ogni giorno una mole importante di richieste e dunque, soprattutto negli orari più gettonati, potresti incontrare delle difficoltà e sperimentare attese più lunghe del previsto. In questo caso, oltre a ritentare in un momento diverso, ti consigliamo di dare un’occhiata ad altri strumenti che potrebbero risultare altrettanto utili.

Per esempio tra le prime cose da fare visita la sezione Help Online sul sito Italgas. Qui trovi tutte le risposte ai quesiti ricercati più frequentemente dagli utenti, suddivisi per categorie:

  • Attivare e riattivare il gas
  • Contatore
  • Preventivi
  • Servizi online e portali
  • Italgas
  • Società di vendita

Cerchi una notizia in particolare o aggiornamenti sulle attività dell’azienda? Allora perché non guardare tra i post e i tweet dell’impresa pubblicati sui profili social? Il Gruppo è presente su Facebook, Twitter, YouTube, Linkedin e Instagram.

Infine potresti utilizzare in autonomia le molteplici funzionalità del portale Myitalgas, bypassando così l’assistenza telefonica.

MyItalgas: guida alla app

Più che un’app, MyItalgas è un vero e proprio portale clienti accessibile dal sito web del distributore. Prima di vedere quali sono i servizi online disponibili, ti spieghiamo come accedere a questo strumento.

Innanzitutto per registrarti non devi essere necessariamente in possesso di un’utenza operativa e neppure del PDR (Punto di Riconsegna). Infatti quest’area è dedicata:

A coloro che hanno una fornitura gas attiva con qualunque fornitore del mercato e intendono usufruire di specifiche prestazioni

Ai consumatori che, pur in assenza di PDR, desiderano richiedere un preventivo per un nuovo impianto

La procedura prevede:

  1. La scelta della tipologia di utenza, tra domestico, condominio, business, Pubblica Amministrazione, costruttore, installatore ecc.
  2. L’inserimento del nome e cognome o della ragione sociale, il codice fiscale o la partita IVA, un indirizzo di posta elettronica e un numero di telefono
  3. L’indicazione dello username e della password per poter effettuare l’Italgas login
  4. L’accettazione delle condizioni di utilizzo e della Policy sulla Privacy
  5. La verifica con codice OTP che riceverai tramite SMS
  6. Un click su “Completa registrazione” al termine della quale riceverai una e-mail di conferma


Per concludere, tra le funzionalità a disposizione figurano:

Funzionalità a disposizione

  • Le richieste di preventivi per ripristino, modifiche o nuovi impianti, spostamento Del misuratore ecc.
  • La gestione dei Punti di Riconsegna associati al proprio codice fiscale
  • Il controllo dello stato di avanzamento delle pratiche aperte
  • Gli accertamenti online
  • L’accesso alle informazioni e all’assistenza
  • Il cambio data dell’appuntamento concordato per la sostituzione del contatore
  • Il caricamento della documentazione per quotazione e accertamento

Come inviare un reclamo ad Italgas?

Hai un reclamo da presentare ad Italgas ma non sai dove inviarlo? In questa circostanza l’impresa distributrice invita i consumatori ad utilizzare il portale MyItalgas. Tuttavia potrebbero esserti utili anche:

L’indirizzo della sede legale di Italgas Reti Spa che si trova in Largo Regio Parco 11, 10153 Torino (TO)

La PEC italgasreti@pec.italgasreti.it

Invece se il disservizio subito riguarda l’utenza idrica, e dunque Italgas Acqua S.p.A., puoi scaricare e compilare apposito modulo per poi trasmetterlo:

Di persona, recandoti presso lo sportello di Caserta, in Via Giuseppe De Falco 31, aperto dal lunedì al venerdì dalle 8.15 alle 13.00

Via e-mail, scrivendo a idrico@pec.italgas.it

Tramite posta a Italgas Acqua Via Carlo Bo 11, 20143 Milano (MI)

Attraverso il fax al numero 0823 367482

L’azienda, dopo le verifiche del caso, si impegna a rispondere alla clientela entro 30 giorni lavorativi.

Infine per la segnalazione, anche in forma anonima, di presunte irregolarità o illeciti, il Gruppo ha predisposto i seguenti canali di comunicazione:

  • Posta ordinaria Italgas S.p.A. Internal Audit, Via Carlo Bo 11, 20143 Milano (MI)
  • Posta elettronica segnalazioni@italgas.it
  • Modulo online
  • Email organismo.di.vigilanza@italgas.it


Italgas numero verde

In quali casi è necessario il modello 40/14?

Tale modello si riferisce alla Delibera 40/14 emanata dall’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente al fine di garantire la sicurezza e l’efficienza degli impianti. Ecco perché l’ARERA ha definito apposita procedura, comprensiva di allegati tecnici che vanno obbligatoriamente presentati, ovvero:

H/40 conferma della richiesta di attivazione o riattivazione della fornitura gas

I/40 attestazione della corretta esecuzione dell’impianto, compilata, firmata e timbrata dall’installatore insieme agli altri documenti necessari

Tale iter è previsto per le seguenti casistiche:


Prima attivazione dell’utenza del gas, presso un punto sprovvisto di contatore e dunque mai alimentato prima dalla rete

Modifica e/o trasformazione dell’utenza del gas. Dunque sebbene il contatore sia già presente, sono state eseguite delle modifiche, delle lavorazioni di potenziamento o interventi di manutenzione straordinaria sull’impianto interno, che hanno comportato una sospensione temporanea del servizio di erogazione. In questa categoria rientrano anche gli impianti precedentemente alimentati con altra tipologia di gas, come il GPL.

I documenti relativi all’accertamento documentale 40/14 possono essere trasmessi direttamente dal fornitore delegato, al quale è stata presentata la domanda, oppure dal consumatore stesso tramite il portale MyItalgas. Mentre l’installatore, previa registrazione, può accedere alla pratica solo con l’autorizzazione del cliente e laddove fossero necessarie delle integrazioni.

Consultando la sezioneLe mie richieste” dell’Area Clienti, l’utente visualizzerà la dicitura corrispondente al servizio di attivazione o riattivazione desiderato, inserito per suo conto dal gestore di riferimento. Da quest’area è possibile:

  • Provvedere all’inserimento dei documenti, nonché alla loro eventuale integrazione
  • Controllare la pratica in qualunque momento, per verificarne i progressi, e gestire avvisi e comunicazioni a riguardo
  • Richiedere assistenza in merito al procedimento, qualora ve ne fosse bisogno

Invece, se si preferisce un metodo più tradizionale e alternativo alla trasmissione online, si può utilizzare la posta ordinaria. Il fascicolo documentale va spedito al seguente indirizzo:

FDM, Gestione documenti 40/14, Italgas Reti Via XI Settembre snc, 27030 Mortara (PV)

Italgas lavora con noi: come fare domanda?

Ti piacerebbe entrare nel team di Italgas e lavorare in un’azienda dinamica e in costante sviluppo? Oltretutto questa realtà ha ottenuto il riconoscimento Top Employer Italia 2022 a testimonianza della validità della politica HR adottata e delle condizioni lavorative ottimali dei propri dipendenti.

Le competenze ricercate sono variegate e correlate ai seguenti settori:

  • Information Technology
  • Staff
  • Vendite/Commerciale
  • Finance
  • Legal
  • Risorse Umane
  • Area Tecnica/Operation

Inoltre non mancano opportunità formative e professionali dedicate agli studenti e ai neolaureati. Difatti il Gruppo vanta proficue collaborazioni con diverse università italiane, quali ad esempio:

  • Il Politecnico di Torino
  • la Statale, la Bicocca, la Bocconi, la Cattolica e il Politecnico di Milano
  • La LUISS di Roma
  • L’Università degli Studi di Cagliari e Sassari

Ma come fare domanda? Se sei interessato ti suggeriamo di monitorare costantemente sia il Portale Carriere sia il profilo Linkedin del distributore. Infatti è su queste piattaforme che troverai le posizioni aperte in tutta Italia alle quali candidarti. Attraverso una barra di ricerca puoi filtrare i risultati per parola chiave o per località. Ciascuna inserzione è corredata da:

  • Una job description
  • La città e la società di riferimento
  • I requisiti e le competenze tecniche richieste dal ruolo professionale
  • Il tasto “Candidati Ora” che ti consente di caricare il curriculum vitae, nonché i dati personali

Una volta inviata la candidatura, non ti resta che attendere un riscontro da parte di Italgas. Infatti l’azienda contatterà i profili in linea con il ruolo vacante per iniziare il processo di selezione, costituito da più colloqui con diverse figure aziendali.

Per sapere qual è il tuo distributore di zona visita il sito ufficiale dell’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente a questa pagina.

Per maggiori informazioni sul mondo dell’energia, ti consigliamo di visitare le nostre pagine dedicate:

 

Cosa aspetti? Chiama ora i nostri esperti e scegli l’offerta più conveniente!

Info

Aggiornato su 14 Mag, 2024

redaction La redazione di Energia-Luce.it
Redactor

Alice Cazzulini

Commenti

bright star bright star bright star bright star grey star

Per scoprire di più sulla nostra policy di controllo, trattamento e pubblicazione dei commenti leggi le nostre condizioni legali.