Ecco la guida su come fare l'autolettura con Italgas!

Più di 1 Milione di clienti si rivolgono a noi! Affidati al nostro servizio semplice, veloce e GRATUITO! ✅ Che aspetti? Più di 1 Milione di clienti si rivolgono a noi! Affidati al nostro servizio semplice, veloce e GRATUITO! ✅ Che aspetti?

Sommario: Con l’autolettura Italgas puoi comunicare direttamente al distributore locale i numeri presenti sul tuo contatore.

In questo modo invi le informazioni sul gas utilizzato e paghi solo per ciò che hai consumato. Di conseguenza, eviti conguagli o consumi stimati che potrebbero aumentare le tue spese mensili in bolletta.

Italgas Autolettura

Solitamente puoi inviare la lettura del contatore al fornitore, che svolge un’operazione di intermediazione per il cliente, oppure direttamente al distributore gas (da qui la ricerca “Italgas autolettura“).

La differenza principale è una:

Il fornitore si occupa generalmente della commercializzazione di energia e del rapporto diretto con il consumatore

Mentre il distributore locale è impegnato nella gestione della rete di distribuzione.

In questa guida trovi le risposte a tutti i quesiti sull’argomento, ad esempio “Autolettura gas quale valore inviare?” o ancora “Quando inviare autolettura gas a Italgas?“.

L’autolettura: cos’è e come funziona

Innanzitutto è bene avere chiara la definizione di autolettura gas Italgas e, più in generale, della lettura dei consumi.

Con il termine “autolettura” si indica una semplice operazione, tramite la quale il cliente invia le informazioni sui propri consumi reali al fornitore o al distributore. Di solito per farlo sono sufficienti pochi passaggi, che includono l’invio all’assistenza clienti delle informazioni recuperate dal contatore.

Gli step necessari per svolgere la lettura del contatore sono pochi e solitamente sono:

  1. La verifica della data entro cui poter inviare l’autolettura;
  2. Il reperimento delle informazioni necessarie sull’utenza (ad esempio il codice PDR richiesto);
  3. L’appuntarsi i numeri presenti sul contatore (da qui le domande frequenti come “autolettura gas quali cifre riportare?” a cui trovi in seguito le risposte);
  4. Il contattare l’assistenza clienti del fornitore o del distributore;
  5. L’invio dei dati.

Grazie a questi pochi passaggi dovrai pagare solo per i consumi reali, quindi per il gas che hai effettivamente consumato. Al contrario, se non dovessi occuparti della procedura Italgas lettura contatore, potresti pagare per i consumi stimati, che sono meno precisi e possono portare a dei conguagli di fine anno.

La lettura del contatore Italgas

Per poter effettuare l’autolettura Italgas è imperativo verificare che sia questa società di Snam ad essere il tuo distributore locale. Infatti al contrario del fornitore energetico (che viene scelto dal cliente) il distributore viene assegnato territorialmente e cambia da comune a comune. Puoi verificare questa informazione all’interno della bolletta, nella prima o nella seconda pagina.
come fare autolettura italgas

Come fare l’autolettura del contatore elettronico Italgas

Attualmente esistono due tipologie diverse di contatori sui quali effettuare l’autolettura Italgas. Questo perché il distributore locale ha avviato una campagna di sostituzione dei dispositivi di vecchia generazione con modelli elettronici, più semplici da utilizzare e digitali. Nel 2018 già il 60% dei contatori erano stati sostituiti con i nuovi modelli.

Cosa cambia tra questi due prodotti? In realtà si tratta di due dispositivi piuttosto diversi. Il modello digitale (o elettronico) può aiutarti notevolmente ad inviare l’autolettura contatore Italgas. Questo in quanto puoi leggere i dati del consumo dal display, cliccando il pulsante affianco al piccolo schermo.

I modelli digitali danno accesso a moltissime informazioni, non solo sui consumi bensì anche su quale sia il tuo codice PDR o quale sia lo stato del contatore (attivo o disattivato sono solo un esempio). I consumi però puoi riconoscerli facilmente in quanto sono espressi in metri cubi o m3.

Per fare l’autolettura Italgas con contatore elettronico dovrai:

Step per effettuare l'autolettura:

  • Recarti al contatore;
  • Premere sul pulsante accanto al display fino alla lettura dei consumi;
  • Riportare i numeri espressi in m3 o metri cubi, escludendo i decimali;
  • Comunicare questi dati all’assistenza clienti.

In alternativa a questi passaggi, puoi comodamente fare una foto al display del contatore e inviarla tramite l’area clienti MyItalgas. Grazie alla sezione dedicata alla lettura del contatore (che trovi come “Autoletture” o “Letture” nel menù) puoi semplicemente caricare la foto dei consumi per procedere senza sforzo alla comunicazione della lettura. Per farlo è necessario avere le credenziali per fare il login, dopo aver eseguito la procedura di registrazione alla piattaforma web.
autolettura italgas

L’autolettura del contatore tradizionale

Attualmente il contatore tradizionale o meccanico è un modello considerato obsoleto, che si può trovare solo in alcune abitazioni molto vecchie o nelle località dove la sostituzione non è ancora avvenuta. A differenza del modello elettronico, quello tradizionale non presenta alcun display e alcune informazioni sono riportate direttamente sul dispositivo tramite targhette (ad esempio il codice matricola del contatore o il codice PDR).

Fare l’autolettura Italgas con il modello meccanico è comunque piuttosto semplice. La differenza più grande è però che questi dispositivi risultano meno precisi, in quanto quello elettronico si aggiorna ogni 15 minuti mentre quello meccanico con meno frequenza.

Per inviare i consumi reali della tua abitazione dovrai semplicemente:

  • Recarti al contatore Italgas;
  • Analizzare i numeri, caratterizzati dal contatore in nero e rosso;
  • Appuntarti solo i numeri nelle caselle nere, escludendo i decimali nelle caselle rosse;
  • Inviare le informazioni ottenute al servizio assistenza clienti dedicato.

Quando comunicare l’autolettura ad Italgas

Affinché tu possa sempre pagare per i consumi reali e non per quelli stimati, è molto importante inviare l’autolettura Italgas con regolarità. Se dovessi comunicare la lettura in ritardo, il fornitore potrebbe aver già proceduto a emettere la bolletta dei consumi stimati e la tua autolettura andrebbe persa.

In generale il consiglio è di inviare le informazioni del contatore sempre almeno 10 giorni prima dell’emissione della fattura (se ci si rivolge al fornitore). Nello specifico però puoi trovare il termine massimo per l’invio dei dati all’interno della bolletta, di solito nella seconda pagina. Invece per Italgas le scadenze a volte cambiano, ad esempio possono essere di una volta l’anno per i contatori con consumi fino a 500 Smc/anno o due volte l’anno per quelli tra 501 e 5.000 Smc/anno.

A volte il servizio clienti Italgas si occupa di inviare una comunicazione al cliente finale, nella quale descrive i termini e le tempistiche per comunicare i consumi.

Come comunicare l’autolettura ad Italgas: i contatti

Conoscere i principali contatti Italgas è fondamentale per inviare l’autolettura correttamente all’assistenza clienti.

Una modalità piuttosto comoda, che abbiamo già anticipato, è l’Italgas lettura contatore online. Questa alternativa è sicuramente la più rapida, in quanto con pochi click ti consente di inviare le informazioni necessarie al distributore locale. Per procedere correttamente dovrai visitare il sito MyItalgas, inserire le credenziali scelte in fase di registrazione, cliccare sulla sezione “Letture” e inserire le informazioni (in alternativa puoi allegare la foto del contatore).

Oltre a questa modalità puoi anche chiamare il numero verde Italgas 800.915.150, gratuito sia da fisso che da cellulare e attivo dal lunedì al venerdì dalle 8.00 alle 20.00. Premendo il tasto 3 puoi parlare direttamente con un operatore per ottenere assistenza sull’autolettura del display del contatore elettronico.

Se invece vuoi segnalare una fuga di gas o hai un’emergenza sulla linea, il numero di riferimento è l’800.900.999, attivo 24 ore su 24 e tutti i giorni dell’anno. Grazie a questo servizio ottieni l’intervento immediato di un tecnico per risolvere la tua problematica. Il numero del pronto intervento può essere usato però solo per segnalazioni ed emergenze, come una fuga di gas, e non per informazioni sull’autolettura.

Infine il distributore locale non mette a disposizione la possibilità di effettuare la lettura del contatore tramite sportello (come la modalità “Italgas vicino a me”). Qui trovi le risposte alle domande più frequenti sulla lettura, ad esempio: “Autolettura gas dove si trova il numero da inviare?“.

Di seguito una serie di pagine che possono esserti utili:

 

Ultima modifica il 9 luglio 2024 alle ore 08:18

Condividi questo post:

Commenti

Aggiungi un commento

Per saperne di più sulla nostra politica di controllo, trattamento e pubblicazione dei commenti,

clicca qui.