Voltura con E.ON: come farla, costi e tempi

Annuncio: Servizio Gratuito. 4,8/5  su Trustpilot ⭐⭐⭐⭐⭐

Annuncio: Servizio Gratuito. 4,8/5  su Trustpilot ⭐⭐⭐⭐⭐

Sommario: Avete appena cambiato casa o negozio? Dovete cambiare l’intestatario dell’utenza E.ON di luce o gas?

Allora è il momento di richiedere la voltura. Si tratta del cambio del titolare di una fornitura dell’utenza sia domestica che business senza interruzione del servizio. È un passaggio necessario per il nuovo immobile sia nel caso di affitto sia nel passaggio di proprietà, ma anche qualora sia stato ereditato.

È necessario provvedere alla voltura con E.ON nei tempi giusti perché il proprietario precedente può avvalersi nei vostri confronti. Può richiedere la rescissione immediata del contratto di affitto o la richiesta di rimborso degli importi non pagati. E nei casi estremi può richiedere di staccare le utenze senza alcun preavviso.

Per evitare queste situazioni di disagio è possibile procedere con la voltura durante il passaggio di proprietà dell’immobile o l’avvio del contratto di affitto. Infatti, i tempi per ottenere la voltura con E.ON sono davvero ridotti, ma è bene avere fin da subito presenti i documenti da presentare e i costi delle operazioni che possono variare per ogni tipologia di contratto.

In Italia E.ON è uno dei principali operatori energetici presenti sul mercato. È scelto da oltre 900mila clienti tra privati, imprese e pubbliche amministrazioni in tutto il Paese. E.ON garantisce anche soluzioni innovative ed efficienti per consumare meno e meglio fornendo ogni anno oltre 11 TWh di energia verde garantita all’origine.

Di seguito approfondiremo vari aspetti della richiesta di voltura con E.ON:

  • Quando e in quali casi effettuare la voltura
  • Come richiedere la voltura
  • Quali documenti sono necessari per presentarla
  • Quanto costa
  • Che cosa fare nel caso di decesso e quando è gratis
  • Quali sono i tempi previsti per ottenerla
  • Come fare il subentro

Innanzitutto è bene capire la differenza tra voltura e subentro per non incappare in errori.

La voltura luce e gas consente di cambiare l’intestatario dell’utenza domestica o business senza bloccare le utenze e l’erogazione del servizio di luce o gas. Va richiesta al fornitore con cui l’inquilino precedente ha ancora attivo a suo nome il contratto. Si differenzia dal subentro che invece prevede l’attivazione di una fornitura da parte di un nuovo cliente, ma che può scegliere anche il cambio del fornitore.

La voltura si richiede dopo il trasloco in un nuovo alloggio, sia come proprietari che affittuari. Ma anche nel caso di:

  1. Trasferimento dell’inquilino titolare delle bollette;
  2. Separazione o divorzio, nel caso il coniuge assegnatario dell’immobile coniugale deve volturare le utenze a suo nome;
  3. Decesso dell’intestatario (o eredità di un immobile), in questo caso si procede con la voltura mortis causa.

Voltura E.ON: come richiederla a quali contatti

Come per molti altri fornitori, ad esempio in caso di eni gas e luce voltura, ci sono numerose opzioni per entrare in contatto con il fornitore in questione. Per richiedere la voltura con E.ON è possibile rivolgersi ai contatti ufficiali di E.ON, attivi 24 ore su 24, 7 giorni su 7, domeniche e festivi inclusi:

Contatti per effettuare voltura con E.on
Numero Verde clienti domestici 800.999.777
Numero Verde clienti business 800.999.222

A questi canali si aggiungono:

Quali documenti bisogna presentare per la voltura E.ON

voltura E.ON
A questo punto, quali documenti sono necessari per presentare la voltura con E.ON?

La voltura E.ON è un’operazione a carico del nuovo intestatario e può essere richiesta online esclusivamente per utenze ad uso domestico. Tramite il sito di E.ON è possibile procedere alla compilazione guidata di due modelli: quello per la voltura luce per la casa e quello per la voltura gas per la casa.

Vediamo ora la compilazione per la voltura della luce o del gas. Come prima domanda verrà chiesto se la fornitura è attiva. Sarà possibile rispondere scegliendo tre risposte da un menù a tendina:

✅ Sì con un altro fornitore. In questo caso si ha la corrente in casa, ma la bolletta non arriva da E.ON;

✅ Sì, è attiva con E.ON. Si ha corrente in casa e la bolletta arriva da E.ON;

❌ No, non è attiva. Non si ha corrente in casa, il contatore è disattivato oppure non c’è.

Come seconda domanda verrà chiesto dove serve. Si potrà rispondere scegliendo tra:

  • Casa, appartamento, villa, etc;
  • Condominio per le parti comuni come scale, ascensore, etc;
  • Partita Iva o professionisti. Nel caso di ufficio, negozio, laboratorio;
  • Aziende e piccole imprese.

Rispondendo a queste domande verranno proposte le soluzioni che meglio si adattano ai singoli consumi e agli stili di vita. Si potranno approfondire tutti i vantaggi e verrà segnalato anche quanto tempo manca alla scadenza di ogni singola offerta!

Una volta scelta la soluzione più adatta alle proprie esigenze si potrà procedere con l’inserimento dei dati personali accedendo a MyEON, un’area riservata in cui sarà possibile monitorare lo stato della fornitura o fare modifiche ai dati.

In particolare, per questa fase di compilazione verranno richiesti:

Documenti necessari per richiedere la Voltura E.ON:

  • Dati anagrafici (nome, data e luogo di nascita, indirizzo dell’immobile);
  • Copia del documento d’identità in corso di validità;
  • Codice fiscale o partita IVA;
  • Codice Pod di 14 caratteri che identifica l’utenza (si trova in alto a sinistra sulla bolletta o sul contatore elettronico);
  • Il codice IBAN del titolare nel caso si opti per la domiciliazione bancaria.
  • Atto di Notorietà

Tanti clienti hanno già provato questo servizio e hanno manifestato il loro grado di soddisfazione: scopri le recensioni E.ON.

Modulo - Atto di Notorietà per voltura E.on

Puoi scaricare qui il modulo e inviarlo direttamente a E.on

Voltura E.ON: per farla devo conoscere il precedente fornitore?

Per procedere alla richiesta di voltura E.ON è necessario conoscere il precedente fornitore poiché le utenze sono ancora attive. Se si è in assenza di bollette o il precedente coinquilino è irreperibile, sarà possibile ottenere le informazioni al riguardo rivolgendosi allo sportello per il consumatore di energia. Infatti, entro 10 giorni lavorativi verranno forniti i riferimenti del precedente fornitore.

Se sei interessato/a a conoscere il procedimento per richiedere la voltura con altri provider, di seguito elenchiamo alcuni guide che possono essere utili:

Il nostro servizio è gratuito e ci occuperemo noi della voltura con i nostri partner! I principali provider italiani!

02 82 95 64 08

Info

Voltura E.ON: quanto costa?

Arrivati a questo punto vi chiederete quanto costa la voltura con E.ON. Sono previsti contributi fissi e altri variabili in base al singolo contratto.

Nel caso di maggiore tutela il costo complessivo è dato dalla somma delle seguenti voci:

Voltura E.ON Mercato tutelato
25,51€ Oneri Amministrativi
16€ Imposta di bollo
23€ Contributo fisso

In aggiunta potrebbe essere richiesto un deposito cauzionale per i clienti che non intendono pagare le bollette con addebito diretto su conto corrente o carta di credito (11,5€/kW e tra i 30€ e i 300€ in base ai consumi di gas).

Al contrario, nel caso del mercato libero il costo complessivo è dato:

 

❌ Dal contributo amministrativo di 25,51€;

❌ Variabili in base alle condizioni del singolo contratto come imposta di bollo, cauzione o addebiti per il servizio.

Voltura E.ON per decesso: quando è gratis?

Esiste anche un altro tipo di voltura la cosiddetta voltura mortis causa, cioè è sopraggiunto il decesso dell’intestatario. Solo in questo caso la voltura E.ON è gratis per gli eredi che al momento del decesso risultano domiciliati all’indirizzo in cui è attiva l’utenza. Nello specifico, sono gratuiti solo gli oneri amministrativi. Gli altri costi sono in base al singolo contratto e fornitore. Ad ogni modo, la voltura per decesso può essere richiesta solo da familiari di primo grado.

Nel caso di bollette non pagate o debiti che cosa bisogna fare? In presenza di bollette morose o non pagate, il familiare ha l’obbligo di saldare eventuali debiti prima di procedere alla voltura delle utenze. Non sarà necessario sottoscrivere un nuovo contratto, ma si avrà il diritto a mantenere lo stesso senza variazioni di tariffe.

Per procedere bisognerà compilare il modulo voltura mortis causa fornendo:

Quali sono i dati per compilare il modulo Voltura mortis causa:

  • Dati personali (codice fiscale, documento di identità, numero di telefono);
  • Dati del defunto;
  • Indirizzo di residenza del nuovo titolare;
  • Codice Pod di 14 caratteri che identifica l’utenza (si trova in alto a sinistra sulla bolletta o sul contatore elettronico);
  • Autolettura del contatore;
  • Potenza impegnata in kW;
  • Coordinate bancarie o postali (qualora si volesse cambiare tipologia di domiciliazione della bolletta).

Modulo Voltura per Decesso

Scarica il modulo per effettuare la voltura con E.on

Voltura E.ON: in quali tempi si ottiene? ⏳

I tempi necessari per avere una voltura E.ON e attivare la nuova utenza sono di 4 giorni lavorativi

Come per la voltura hera o la voltura illumina, le tempistiche per la verifica dei documenti presentati da parte del fornitore dopo la presentazione della richiesta, sono di 2 giorni. Altri 2 giorni sono utili per la registrazione della voltura dopo che il venditore ha comunicato la conferma al nuovo intestatario. Anche nel caso di voltura per decesso i tempi minimi di attesa sono pari a 4 giorni lavorativi dalla richiesta.

Subentro E.ON, come farlo?

E.on voltura
Con subentro si intende l’attivazione di una fornitura da parte di un nuovo cliente che può scegliere anche il cambio del fornitore. La differenza con la voltura sta proprio nella scelta del gestore e non solo nel cambio del titolare della bolletta. Come richiederlo? Per poter ottenere il subentro è necessario che il precedente cliente presenti la cessazione del contratto compresa la disattivazione del contatore alla società erogatrice del servizio specificando se si tratti di contratto per la fornitura di energia elettrica o di gas.

⏳ Quali tempi sono necessari per ottenere il subentro?

Una volta che il gestore ha ricevuto la richiesta ha tempo 2 giorni lavorativi per inviare la richiesta di attivazione del nuovo contatore al distributore competente in quel territorio. A sua volta avrà tempo altri 5 giorni lavorativi nel caso di forniture di energia elettrica oppure di 10 giorni lavorativi qualora si trattasse di forniture di gas naturale.

Quali sono i costi del subentro con E.ON?

Costi Subentro E.On
Subentro Energia Elettrica Oneri Amministrativi 25,51 euro
Prestazione Commerciale 23 euro
Subentro Gas Naturale Oneri Amministrativi 30 euro o 45 euro
Prestazione Commerciale 23 euro

⚡Nel caso di subentro di energia elettrica il costo prevede:

  • Il contributo per gli oneri amministrativi pari a 25,51 euro;
  • Il contributo per i costi della prestazione commerciale pari a 23 euro.

Invece, il costo del subentro per la fornitura di gas naturale prevede:

  • Il contributo per gli oneri amministrativi è pari a 30 euro per i misuratori di classe fino a G6 oppure di 45 euro nel caso di misuratori di classe superiore;
  • Il contributo per la prestazione commerciale è pari a 23 euro.

Per maggiori informazioni su E.ON, visita il sito ufficiale: lo trovi cliccando qui.

Cosa stai aspettando? Chiama per effettuare la tua voltura!

Info

Aggiornato su 31 Mag, 2024

redaction La redazione di Energia-Luce.it
Redactor

Matteo Bono

Redattore Energia

Commenti

bright star bright star bright star bright star grey star

Per scoprire di più sulla nostra policy di controllo, trattamento e pubblicazione dei commenti leggi le nostre condizioni legali.