Qual è la differenza tra voltura e subentro e come richiederli

Annuncio - Servizio Gratuito: 4,6 ⭐ su Trustpilot

Annuncio - Servizio Gratuito: 4,6 ⭐ su Trustpilot

Sommario: Scopri nel seguente articolo qual è la differenza tra subentro e voltura gas e luce, come richiederli, quali sono i costi da sostenere e le tempistiche per subentro e voltura. Troverai anche indicazioni su come richiedere subentro e voltura con i principali operatori del mercato italiano e le migliori offerte disponibili!

Hai traslocato da poco e devi attivare le utenze di gas ed energia elettrica? Se non hai mai dovuto eseguire prima operazioni di questo genere, potrebbe sembrarti un ostacolo insormontabile. Niente paura, in realtà richiedere la voltura o subentro è semplicissimo. Per prima cosa in questo articolo ti spiegheremo qual è la differenza tra voltura e subentro. Poi ti spiegheremo quali sono i costi e le tempistiche di entrambe le operazioni, così saprai regolarti. E infine ti illustreremo come si eseguono entrambe le operazioni con i principali fornitori di luce e gas.

Voltura o subentro: quali sono le differenze

Una domanda che potresti porti è: meglio voltura o subentro? La risposta a questa domanda non è semplice e diretta. Voltura e subentro sono due operazioni distinte. La prima informazione che devi avere per rispondere a questa domanda è: il contatore è attivo o la fornitura è stata interrotta? Una volta che trovi la risposta a questa domanda potrai scegliere fra:

  • voltura 
  • e subentro

Per tutte le altre precisazioni terminologiche, ti rimandiamo alla guida di Energia luce.

Cos’è la voltura?

Se il contatore è attivo e il precedente inquilino non ha disdetto il contratto, dovrai eseguire la voltura. Tramite questa operazione cambierai intestatario del contratto e non subirai nessuna interruzione nella fornitura di energia elettrica o gas.

Fino al settembre 2021 tale passaggio avveniva obbligatoriamente sullo stesso contratto già in essere. Quindi ti saresti ritrovato ad avere la tariffa scelta dal precedente intestatario. Una tariffa magari diventata obsoleta e poco conveniente. Il cambio era possibile, ma richiedeva molto tempo e difficoltà burocratiche. Dal settembre 2021 invece ARERA ha stabilito che la voltura con passaggio a nuovo operatore è possibile. E per richiederla è necessaria una sola operazione. In questo modo le tempistiche si riducono e tu potrai scegliere liberamente il gestore più economico o più adatto alle tue esigenze.

Subentro: cosa significa e quando farlo

L’operazione di subentro è necessaria nel caso in cui il contatore sia collegato ma non vi siano contratti attivi.

Quindi il subentro consiste sostanzialmente nella stipula di un nuovo contratto e nell’attivazione della fornitura di luce o gas. Ovviamente, non essendovi contratti già attivi potrai scegliere tu il gestore che preferisci.

Puoi scegliere l’offerta in base a un criterio economico, selezionando l’offerta che ti permette un risparmio maggiore. Oppure, ad esempio nel caso della luce, puoi optare per un’offerta a fasce che si adatti alle tue abitudini di consumo.
Subentro Voltura Luce

Voltura o subentro: quali sono i costi da sostenere

Prima di avviare le pratiche necessarie alla voltura o al subentro, è importante che tu conosca i costi da sostenere. Entrambe le operazioni comportano dei costi, che variano a seconda della tipologia di utenza da attivare.

Per quanto riguarda l’energia elettrica, occorre fare un distinguo fra:

Mercato a maggior tutela

i costi di voltura o subentro sono fissati dall’Autorità. Se non si richiede un aumento di potenza del contatore, tali costi ammontano a 77,00 €. La cifra comprende: 25,51 € per oneri amministrativi, 23 € come contributo fisso e 16 € di imposta di bollo. A tale cifra può esse-re sommato un deposito cauzionale a discrezione del fornitore;

Mercato libero:

in questo caso l’unica quota fissa è quella relativa agli oneri amministrativi, cioè 25,51 €. A tale cifra, sempre che non si aumenti la potenza del contatore, si deve sommare una quota di servizio. Tale quota è a discrezione del fornitore e può variare notevolmente. Inoltre il fornitore potrebbe richiederti il pagamento del deposito cauzionale e dell’imposta di bollo pari a 16 €.

Se devi fare voltura o subentro gas invece, non è possibile fornire un computo indicativo dei costi. Infatti ogni fornitore è libero di stabilire per voltura e subentro costo e oneri. Tale costo è sempre indicato all’interno delle offerte dei vari operatori.

Tempistiche necessarie per voltura e subentro

Un’altra informazione che potrebbe rivelarsi molto utile per te è sapere le tempistiche di voltura e subentro. Infatti conoscendo queste tempistiche potrai organizzarti e richiederle con un congruo anticipo. In questo modo quando andrai ad abitare nella casa nuova avrai già tutte le utenze attive e potrai utilizzarle da subito. I periodi di tempo necessari variano a seconda dell’operazione che vuoi effettuare e dal tipo di utenza. Nel dettaglio, i tempi necessari per:

  • voltura luce e gas: il tempo tecnico minimo per effettuarla è di 4 giorni lavorativi dalla richiesta del cliente. L’Autorità stabilisce che il fornitore debba attivarsi per registrare la richiesta entro due giorni lavorativi dall’invio da parte del cliente. Dopodiché, se tutto è regolare, occorrono 2 giorni lavorativi per attivare l’utenza;
  • subentro luce: 7 giorni lavorativi. Il fornitore ha 2 giorni di tempo per inviare la richiesta al distributore. Quest’ultimo avrà a disposizione 5 giorni lavorativi per procedere con l’attivazione della forni-tura;
  • subentro gas: 12 giorni lavorativi. In questo caso occorrono i 2 giorni canonici perché il distributore inoltri la richiesta al distributore locale. Questo ha 10 giorni lavorativi a disposizione per inviare un tecnico ad attivare il contatore del gas.
Tempistiche Voltura Subentro e Allaccio
Voltura Luce e Gas 4 giorni lavorativi
Subentro Luce  7 giorni lavorativi
Subentro Gas 12 giorni lavorativi

Nel caso in cui il fornitore non rispettasse tali tempistiche di voltura gas o subentro luce, avrai diritto a un indennizzo. Nel caso di un ritardo nell’attivazione del gas, il cliente ha diritto a un rimborso pari a 30,00 €. Per quanto riguarda l’energia elettrica, il sistema di rimborso è un pochino più articolato. Infatti, in caso di ritardo avrai diritto a un rimborso pari a:

  • 35,00 € se l’attivazione avviene entro il doppio del tempo previsto;
  • 70,00 € se il gestore attiva entro il triplo del previsto
  • e 105,00 € se il tempo necessario è di oltre il triplo del previsto.

Come fare voltura o subentro?

Se devi effettuare una voltura o un nuovo contratto (ossia un subentro), ogni fornitore avrà moduli e procedure differenti. Però è possibile stilare una lista di documenti necessari per l’avvio della pratica. Quindi prima di contattare il tuo nuovo fornitore assicurati di avere a portata di mano i seguenti dati:

  1. dati personali: saranno necessari nome e cognome dell’intestatario, codice fiscale, l’originale o una copia del documento d’identità, indirizzo di residenza, indirizzo di domicilio o di recapito delle bollette e recapito telefonico;
  2. il codice POD per l’energia elettrica o il codice PDR per il gas. Si tratta degli identificativi del contatore: sono codici alfanumerici di 13 o 15 cifre. Puoi trovare questi numeri o sul contatore stesso (se è elettronico) oppure su una bolletta precedente;
  3. la potenza impiegata, solo nel caso di voltura o subentro luce. Assicurati anche di comunicare eventuali cambi di potenza da impiegare sul contatore. Infatti eventuali cambiamenti incidono sui costi di voltura o subentro;
  4. sempre nel caso di contratto dell’energia elettrica, l’autocertificazione di residenza anagrafica per poter beneficiare delle agevolazioni riservate alla prima casa;
  5. l’autolettura del contatore. Assicurati di comunicare al fornitore un’autolettura il più recente possibile, di modo che non ti vengano attribuiti consumi che non ti appartengono;
  6. le coordinate del tuo conto corrente bancario o postale, nel caso in cui tu decida per la domiciliazione bancaria delle bollette.

Enel voltura o subentro

Se hai scelto di effettuare voltura o nuovo contratto con Enel Energia vorrai conoscere contatti, tempi, costi e modalità di richiesta. Tutti questi fattori cambiano a seconda che tu debba eseguire:

  • subentro: puoi effettuarlo chiamando il numero verde 800. 900. 860 oppure recandoti presso uno Spazio Enel. Il costo del subentro Enel è di 48,51 € + IVA per ogni fornitura. I tempi necessari variano da 7 giorni lavorativi per la luce a 12 per il gas. Diverso invece è il caso dell’attivazione di un contatore mai attivato in precedenza: tale operazione si chiama allaccio. In questo caso dovrai informarti su allaccio costo e tempistiche sul sito di Enel.
  • Voltura: le modalità di contatto e i costi sono gli stessi del subentro. Cambiano le tempistiche, che sono di massimo 7 giorni lavorativi, sia per la luce che per il gas.

Voltura Subentro sono la stessa cosa?

In entrambi i casi ti verrà richiesto di inviare della documentazione. In questo caso puoi utilizzare i seguenti canali:

  • posta tradizionale: Enel Energia S.p.A.: Casella Postale 8080 – 85100 Potenza (per le forniture di energia elettrica), Casella Postale 1000 – 85100 Potenza (per le forniture di gas naturale);
  • direttamente dal sito web di Enel;
  • Fax; al numero 800.046.311 se si tratta di una fornitura di energia elettrica o un fax al nume-ro 800.997.736 se invece si tratta di una fornitura gas;
  • E-mail: allegati.enelenergianel.com

Subentro o voltura Eni

Se hai scelto Eni come nuovo fornitore per l’energia elettrica o per il gas, ti sarà utile sapere che:

  • puoi avviare la pratica di voltura o subentro Eni chiamando il servizio clienti al numero verde 800. 900. 700;
  • dall’area My Eni puoi avviare le pratiche di voltura;
  • se non sei cliente Eni e vuoi avviare la pratica di subentro, puoi farlo direttamente dal sito;
  • il tuo contatore è attivo con un altro fornitore e vuoi passare a Eni? Chiama il servizio clienti al numero verde 800. 900. 700;
  • in caso di nuovo contratto, avrai sempre il diritto di ripensamento che sarà valido per 14 giorni dopo la data di sottoscrizione.

Servizio Elettrico Nazionale: voltura o subentro

Il Servizio Elettrico Nazionale opera nel mercato di maggior tutela. Se devi effettuare una voltura o un subentro con questo operatore puoi:

  • telefonare al numero verde 800. 900. 800 (gratuito da rete fissa). Oppure se chiami da cellulare al numero 199. 50. 50. 55. Se invece chiami dall’estero, il costo è a tuo carico e il numero da contattare è +39 02 301 720 11;
  • potrai scaricare i documenti necessari, che ti verranno indicati dagli operatori, direttamente dal sito;
  • sempre sul sito di Servizio Elettrico Nazionale potrai caricare e restituire i documenti compilati, unitamente agli altri dati richiesti.
  • qualora dovessi invece attivare un nuovo contatore mai attivato in precedenza, dovrai seguire la procedura per allaccio luce o gas.

A2A voltura o subentro

Per effettuare subentro o voltura con A2A hai tre diverse modalità:

  • recarti presso uno degli sportelli A2A ed effettuare le pratiche direttamente di fronte all’operatore;
  • chiamare il numero verde 800. 011. 639 e parlare con un operatore che ti fornisce tutte le informazioni di cui necessiti;
  • attraverso lo sportello online, da dove potrai scaricare, compilare e consegnare tutti i moduli necessari.

Vuoi richiedere un subentro gas o luce?
Chiamaci gratuitamente e scopri come fare grazie ai nostri esperti!

02 82 95 64 08

Info

Voltura e subentro con Acea

Puoi attivare la procedura di subentro oppure di voltura con tre modalità distinte:

  • contattare il numero verde 800. 130. 334. Per la fornitura di energia elettrica;
  • chiamare il numero verde 800. 130.338 per il gas;
  • recarti di persona presso uno degli sportelli Acea presenti sul territorio;
  • scaricare dal sito Acea l’apposito modulo, compilarlo e inviarlo via fax tramite il numero indicato sul modulo stesso.

Sorgenia: voltura e subentro

Se il tuo nuovo operatore sarà Sorgenia, ricorda che:

  • potrai eseguire la voltura di un contratto già esistente direttamente dall’area personale sul sito Sorgenia;
  • chiamando il servizio clienti al numero 800. 294. 333 potrai farti seguire da un operatore per le operazioni di subentro o voltura;
  • se invece vuoi attivare un contatore che non è mai stato attivato in precedenza, dovrai eseguire un allaccio. In questo caso ti consigliamo di contattare il numero verde e chiedere istruzioni per un allaccio gas o luce.

Wekiwi: subentro e voltura

Per avere informazioni su come eseguire una voltura o un subentro con Wekiwi potrai:

  • telefonare al numero verde 800. 178. 584, da telefono fisso. Oppure al numero 02. 9173. 1991 da telefono cellulare dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13 e dalle 14:30 alle 18;
  • scaricare i moduli necessari dal sito web;
  • inviare i documenti via mail all’indirizzo info@clientiekiwi.it.

Voltura o subentro con Hera Comm

Hai scelto Hera Comm come tuo nuovo fornitore? Allora devi sapere che:

  • puoi eseguire il subentro o la voltura semplicemente chiamando il numero verde 800. 999. 500 da numero fisso. Il numero è attivo dalle 8 alle 20 dal lunedì al venerdì e dalle 8 alle 13 il sabato;
  • se invece chiami da cellulare, la numerazione è a pagamento ed è 199. 199. 500.

Illumia: voltura e subentro

Con Illumia puoi:

  • effettuare il subentro chiamando il numero verde 800. 046. 640. Qui un operatore risponderà alle tue domande e ti aiuterà con la pratica di subentro;
  • inoltrare la pratica di voltura, precedentemente scaricata dal sito, ai numeri indicati sul documento.

Voltura e subentro con Eon

Eseguire un subentro o una voltura con Eon è molto semplice. Infatti ti basterà chiamare il numero verde 800. 999. 777. Tale numerazione è gratuita sia da fisso che da cellulare ed è attivo tutti i giorni, h24. Se invece chiami dall’estero, è disponibile un numero a pagamento: +39 02. 916. 416 .02. Chiamando questi numeri riceverai tutte le istruzioni di cui hai bisogno per completare le pratiche necessarie.

Agsm: voltura o subentro

Se hai scelto AGSM, potrai svolgere le operazioni di voltura o subentro semplicemente contattando il numero verde. Se chiami da rete fissa il numero da comporre è 800. 552. 866 e da cellulare il numero è 199. 129. 191. I numeri sono attivi dalle 8 alle 20 dal lunedì al venerdì e dalle 8 alle 13 il sabato.

Quanto costa fare una voltura o un subentro?

Per conoscere le cifre precise da impiegare per voltura e subentro, è opportuno considerare non solo il tipo di fornitura (se si tratta della luce o del gas) ma anche il proprio gestore di riferimento. Infatti, per quanto riguarda l’energia elettrica, i prezzi variano a seconda della società di vendita e della potenza del contatore richiesta. Vediamo nel dettaglio le caratteristiche dei prezzi voltura e subentro luce nel prossimo paragrafo.

Prezzi per voltura e subentro luce

Per quanto riguarda l’energia elettrica, le cifre per la voltura e il subentro sono sempre suddivise in:

  • Quota fissa, di 25,51€, che considera gli oneri amministrativi per la voltura. Invece, per il subentro la spesa sarà di 48,81€ + i costi dell’IVA.
  • Somma di servizio, che per tutti i fornitori attivi sul mercato libero è variabile tra i 20€ e i 60€. Inoltre, alcuni provider prevedono anche il pagamento del deposito cauzionale e della marca da bollo di 16€.
  • Il costo variabile in base alla potenza del contatore richiesta.

Inoltre, occorre fare una distinzione tra i costi del mercato libero, che sono quelli appena elencati di sopra, e quelli del mercato tutelato. Infatti, la maggior tutela prevede un costo complessivo di 77€ circa, fissato dall’ARERA e suddiviso in:

  • 25,51€ per le spese riguardanti gli oneri amministrativi in caso della voltura, 27,50€ per il subentro.
  • 23€ di contributo fisso.
  • 16€ per la marca da bolla.

A questi costi potrebbero aggiungersi:

  • Quello del deposito cauzionale, che è a discrezione del fornitore.
  • la cifra prevista per la potenza del contatore richiesta.

Costo voltura e subentro gas

Per quanto riguarda la fornitura del gas non è possibile fare una stima precisa dei costi. Infatti, i prezzi per subentro e voltura gas sono stabiliti indipendentemente da ciascun fornitore secondo i propri parametri di gestione.

Quanto tempo occorre per una voltura o un subentro?

Per eseguire le operazioni di voltura o di subentro, occorre attendere determinate tempistiche. Nel caso della voltura è solitamente richiesto un periodo massimo di 4 giorni per l’inoltro della richiesta, la registrazione del nuovo contratto e la conseguente attivazione dell’utenza. Tali tempistiche sono le stesse sia per l’energia elettrica sia per il gas. Invece, per il subentro, il periodo di attivazione varia in base ai seguenti parametri:

  • Un tempo massimo di 7 giorni, 2 per l’inoltro e l’accettazione della richiesta, 5 per le operazioni di attivazione del contatore luce.
  • Per quanto riguarda il gas, le tempistiche di attivazione potranno durare fino a 12 giorni, in quanto per l’attivazione del contatore sarà necessario l’intervento del distributore gas.

Nel caso in cui si verifichino ritardi nel tempo voltura e subentro da parte del fornitore e del distributore, secondo quanto stabilito da ARERA avrai diritto a un indennizzo pari a:

  • 35€ qualora il ritardo rispetto ai tempi sia fino al doppio.
  • 70€ per un prolungamento delle operazioni pari al triplo del tempo previsto.
  • 105€ se si subisce un ritardo che va oltre il triplo dei tempi stabiliti.

Come si fa a fare una voltura o un subentro?

Per richiedere le operazioni di cambio intestatario, quali subentro e voltura, dovrai rivolgerti al fornitore con il quale hai attualmente attiva l’utenza. Solitamente, il provider mette a disposizione tutti i moduli necessari sul proprio sito web. Potrai trovarli facilmente nella sezione delle FAQ (domande frequenti). In ogni caso per eseguire correttamente le operazioni di voltura o subentro dovrai:

  • Contattare il tuo fornitore oppure recarti in un punto vendita con il nuovo intestatario della fornitura
  • Sottoscrivere il contratto, presentando tutta la documentazione richiesta (controlla bene sul sito del provider con cui hai attivo il contratto).
  • Attendere l’esecuzione delle operazioni, che per la voltura richiederanno un tempo massimo di due giorni, per il subentro dai 7 ai 10 in base al tipo di fornitura (se luce o gas).

Come contattare il fornitore per effettuare voltura e subentro?

Ti starai chiedendo quale sia la modalità migliore per richiedere la voltura o il subentro al tuo fornitore. Riguardo ciò, dovresti consultare bene il sito, in quanto ogni provider possiede le proprie modalità per l’esecuzione delle operazioni. In ogni caso, ti elenchiamo qui i mezzi per contattare la società di vendita relativamente al cambio di intestatario:

  • Via e-mail, sottoscrivendo il modulo scaricabile dal sito del provider e inviarlo all’indirizzo di posta elettronica segnalato. La maggior parte dei fornitori luce e gas di solito utilizza tale modalità per attivare contratti di subentro e voltura.
  • Telefonicamente, contattando il numero verde del tuo venditore. Ti ricordiamo che molte società possiedono contatti distinti per la richiesta di informazioni e per gli interventi di tale tipo. Consulta bene il sito in modo da chiamare il numero giusto.
  • Attraverso l’area clienti online, un sistema di cui la maggioranza netta dei venditori luce e gas si sta servendo per rendere più semplici le operazioni burocratiche, evitando file agli sportelli e rendendo più comoda la gestione delle pratiche.
  • Recandoti nel punto vendita più vicino alla tua abitazione.
  • Via posta tradizionale. Anche in tal caso puoi reperire l’indirizzo postale sul sito.

Tieni conto che nelle ultime due modalità elencate i tempi potrebbero allungarsi. Di conseguenza, se l’operazione ha una certa urgenza, ti consigliamo di adottare i canali più veloci per comunicare la richiesta di voltura e subentro.

Cosa ti sarà richiesto per effettuare una voltura o un subentro?

Per procedere all’attivazione del cambio intestatario sulla fornitura luce e gas ti saranno richiesti i seguenti documenti:

  • Dati anagrafici del vecchio e del nuovo intestatario dell’utenza, quali nome e cognome, codice fiscale, indirizzo di residenza e di domicilio, contatti telefonici.
  • Le coordinate del tuo conto corrente per poter effettuare il pagamento.
  • Il codice POD del contatore luce e/o il PDR di quello del gas. I due codici sono composti da 14 cifre alfanumeriche e identificano le relative utenze luce e gas della tua abitazione. Puoi trovarli indicati nella tua bolletta o sul contatore stesso, qualora questo sia elettronico.
  • La potenza impiegata nel caso in cui la voltura o il subentro riguardino la fornitura di energia elettrica.
  • L’autolettura del contatore più recente.
  • Atto di notorietà che attesti la legittima detenzione dell’immobile.

Ricordati di avere a disposizione tutti i documenti richiesti, altrimenti non sarà possibile procedere all’operazione.

Migliori offerte per voltura e subentro

Quando si effettua la voltura o il subentro si cerca di ottenere l’offerta migliore possibile. Per quanto riguarda il subentro è semplice: basta scegliere l’offerta migliore. Per la voltura fino a qualche mese fa era più problematico. Ma adesso si può eseguire la voltura con cambio operatore. Cioè si può cambiare intestatario del contratto, mantenendo attivo il contatore. E contestualmente si può cambiare operatore, scegliendo così l’offerta migliore.
Per aiutarti abbiamo selezionato per te due offerte per voltura e subentro di gas e luce:

  • Eni Trend Casa Luce e Gas; 
  • Illumia Luce Flex Web

Eni Trend Casa Luce e Gas

L’offerta di Eni per subentri o volture è pensata per attivare luce gas insieme, o solo una delle due forniture. L’offerta prevede:

  • prezzo energia e gas bloccato per 1 anno;
  • tariffe più convenienti se scegli la bolletta elettronica e l’addebito in banca;
  • prezzo luce: 0,0176 €/kWh* + PUN
  • prezzo gas: 0,1080 €/Smc* + PSV

Plenitude Trend Casa

0,0176 €/kWh* + PUN Tariffa Luce Monoraria

0,1080 €/Smc* + PSV Tariffa Gas

Iren Revolution Luce Verde Variabile

L’offerta è pensata per chi decide di eseguire una voltura o un subentro e prevede:

  • prezzo luce: 0,281242 €/kWh*
  • costo gas: 0,858031 €/Smc
  • offerta bloccata per 24 mesi;
  • possibilità di scelta tra tariffa luce monoraria o bioraria.

Iren Revolution Luce Verde Variabile

0,281242 €/kWh* Tariffa Luce

Offerta monoraria

  • icon money Prezzo bloccato per 24 mesi
  • icon promotion 30€ di bonus diversi
  • icon star Polizza assicurativa AXA in omaggio
Migliori Offerte Subentro e Voltura Luce e Gas
 Offerta Costo Luce  Gas
Eni Trend Casa 0,0176 €/kWh* + PUN 0,1080 €/Smc* + PSV
IrenRevolution Luce Verde Variabile 0,281242 €/kWh* 0,858031 €/Smc

Se invece devi allacciare luce e gas, ti consigliamo l’offerta di Wekiwi: Energia alla fonte + Gas che prevede:

  • prezzo bloccato per un anno di luce e gas;
  • costo luce: PUN + 0.1 €/kWh*
  • prezzo gas: PSV + 0.1 €/Smc*

    In alternativa, attivando Wekiwi Energia alla fonte + Gas

Wekiwi Energia alla fonte

PUN + 0.1 €/kWh* Tariffa Luce

PSV + 0.1 €/Smc* Tariffa Gas


Per concludere, al fine di trovare l’offerta che fa al caso tuo, ti consigliamo di visitare il Portale Offerte. Consultando questa pagina potrai confrontare tutte le tariffe di luce e gas presenti sul mercato. Il portale è curato da ARERA, l’Autorità che tutela i consumatori nel settore energia. La stessa Autorità che si occupa di fissare, ad esempio, i costi che ti abbiamo elencato per voltura o subentro.

Contattaci gratuitamente per attivare l’offerta luce e gas perfetta per te!

Info

Aggiornato su 21 Apr, 2022

redaction La redazione di Energia-Luce.it
Redactor

Lorenzo

Redattore Energia

Commenti

bright star bright star bright star bright star grey star

Per scoprire di più sulla nostra policy di controllo, trattamento e pubblicazione dei commenti leggi le nostre condizioni legali.