Fine del mercato tutelato: quali conseguenze?

Annuncio - Servizio Gratuito: 4,6 ⭐ su Trustpilot

Annuncio - Servizio Gratuito: 4,6 ⭐ su Trustpilot

Puoi parlare con enel chiamando il numero 800.900.860. In alternativa puoi chiamare il servizio papernest al numero 02 82 95 64 08 per sottoscrivere un’offerta energia o attivare il contatore gratuitamente con uno dei nostri partner.

Siete clienti di Enel Maggior Tutela e state cercando di capire cosa succederà alla fine del mercato tutelato? Dopo numerosi rinvii, la scadenza si avvicina e il passaggio al libero mercato per quanto riguarda il settore energetico di luce e gas interesserà milioni di utenti. Vediamo allora di fare chiarezza affinché possiate affrontare questo cambiamento con la giusta consapevolezza e le corrette informazioni.

Il gruppo Enel, si compone di due differenti società di vendita al dettaglio, ovvero il Servizio Elettrico Nazionale ed Enel Energia, operanti rispettivamente nel Servizio di Maggior Tutela e nel Mercato Libero. Cosa accadrà alle famiglie che attualmente hanno attivo un contratto di fornitura di energia elettrica stipulato con SEN?

In questo articolo vi illustriamo le implicazioni della fine del mercato tutelato e cosa dovrete fare, in qualità di clienti Enel Maggior Tutela, per adeguarvi alla normativa.

Enel Maggior Tutela: proroghe e rinvii della fine del mercato tutelato

Nuovo slittamento per la cessazione dei servizi erogati da Enel Maggior Tutela, a causa di proroghe e rinvii che hanno ritardato la fine del mercato tutelato.

La legge n.124 del 2017 ha stabilito a partire dal 2019 la fine della tutela di prezzo da parte dell’Autorità per i settori dell’energia elettrica e del gas. Tutto ciò al fine di promuovere lo sviluppo della concorrenza e a garanzia dei consumatori, quali gli utenti domestici e le piccole imprese.

Tuttavia, il termine di scadenza è stato dapprima rinviato al 1 luglio 2020 e successivamente posticipato nuovamente dal decreto Milleproroghe.

Enel Maggior Tutela: verso la fine del mercato tutelato

Prima di illustrare le fasi che porteranno al progressivo superamento dei servizi erogati da Enel Maggior Tutela e alla fine del mercato tutelato, scopriamo le caratteristiche di quest’ultimo.

Il Servizio di Maggior Tutela prevede forniture di energia elettrica e gas con condizioni economiche e contrattuali stabiliti dall’ARERA. Queste prestazioni sono rivolte ai clienti di piccola dimensione, quali famiglie e imprese, che non hanno ancora scelto un fornitore nel libero mercato. Per approfondire questo argomento, vi consigliamo la lettura dell’articolo dedicato a offerte Enel mercato tutelato.

Nel mercato di Maggior Tutela, il costo per la materia energia viene aggiornato trimestralmente dall’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente.

Invece, nel mercato libero, le condizioni contrattuali della fornitura ed il prezzo del servizio di vendita, vengono definiti autonomamente dal singolo fornitore. Dunque, ognuno può liberamente scegliere di stipulare il contratto che offre le condizioni economiche più vantaggiose, in base alle proprie necessità.

Contattaci per scoprire come risparmiare sulle offerte a te dedicate.

02 82 95 64 08

Info

Enel Maggior Tutela chiude?

Enel Maggior Tutela chiude?

La normativa ha stabilito i passaggi progressivi per questa fase di transizione, fissando la date a partire dalle quali, le tariffe Enel Maggior Tutela non saranno più disponibili. Dunque, vediamo Enel Maggior Tutela fino a quando erogherà i suoi servizi.

A partire dal 1 gennaio 2021 termina la tutela per:

  • tutte le piccole imprese, con fatturato annuo compreso tra i 2 e 10 milioni di euro, numero di dipendenti tra 10 e 50, connesse in bassa tensione
  • le microimprese, con fatturato annuo non superiore ai 2 milioni di euro, meno di 10 dipendenti, titolari di almeno un punto di prelievo con potenza impegnata superiore a 15 KW, connesso in bassa tensione

Invece, dal 1 gennaio 2023 finisce il mercato tutelato per:

  • tutte le altre microimprese
  • i clienti domestici 

Enel Maggior Tutela: dichiarazione sostitutiva per imprese con potenza inferiore o pari a 15 KW

Le imprese dotate di un punto di prelievo, con potenza inferiore o pari a 15 KW, sono tenute a compilare una dichiarazione sostitutiva, scaricabile dal sito di Enel Maggior Tutela, attestante il possesso dei requisiti per continuare ad avvalersi del Servizio tutelato.

Il modulo denominato “Dichiarazione Servizio Salvaguardia o Tutele Graduali” dovrà essere compilato e restituito, insieme ad un documento di riconoscimento del legale rappresentante, con queste modalità:

  • e-mail al seguente indirizzo allegati@servizioelettriconazionale.it
  • fax al numero verde gratuito 800900899
  • posta a Servizio Elettrico Nazionale S.p.A. Casella postale 1100, 85100 Potenza
  • sito web servizioelettriconazionale.it

Per maggiori informazioni, utili anche nel caso vogliate effettuare una voltura Enel, potrebbe interessarvi il nostro articolo dedicato ai contatti Enel.

Servizio a Tutele Graduali

Con decorrenza 1 gennaio 2021, le imprese e le microimprese con potenza superiore ai 15 KW che non avessero provveduto a selezionare un fornitore nel mercato libero, saranno servite dal Servizio a Tutele Graduali.

Tale passaggio per questa tipologia di utenze avverrà in automatico, mentre per le utenze domestiche e le restanti microimprese il servizio Enel Maggior Tutela rimarrà attivo fino al 31 dicembre 2022. 

In ogni casova sottolineato che fin da ora è si ha facoltà di scegliere una fornitura nel mercato libero, senza dover necessariamente attendere la scadenza prefissata.

Le due fasi del Servizio a Tutele Graduali

Diamo adesso uno sguardo alle due fasi delineate per il Servizio a Tutele Graduali:

  1. la prima, che decorre dal 1 gennaio 2021 al 30 giugno 2021, prevede che il cliente resti assegnato provvisoriamente allo stesso fornitore attuale, dunque con Enel Maggior Tutela
  2. dal 1 luglio 2021, le imprese che non avranno attivato la fornitura con un venditore del libero mercato, saranno gestite dall’esercente selezionato tramite procedura di asta territoriale

Inoltre, l’Autorità ha predisposto che sulle bollette delle imprese obbligate al passaggio al mercato libero, vengano indicati dal proprio fornitore:

  • informazioni sul Servizio a Tutele Graduali
  • scadenze
  • canali per informarsi

A partire dal mese di luglio 2021, in mancanza di passaggio al mercato libero, le piccole imprese riceveranno una comunicazione da parte dell’operatore che si sarà aggiudicato l’asta relativa al territorio di competenza del cliente. Nell’informativa verranno indicati:

  • i contatti per comunicare con il fornitore
  • le condizioni di erogazione del servizio
  • le modalità di recesso contrattuale

Il Servizio a Tutele Graduali: condizioni contrattuali e prezzi per le piccole imprese

Scopriamo quali sono le condizioni contrattuali ed i prezzi applicati nel Servizio a Tutele Graduali, che coinvolge per il momento le piccole imprese che non hanno attivato l’utenza di energia elettrica con un venditore del mercato libero.

  • nei primi sei mesi di applicazione, dal 1 gennaio 2021 al 30 giugno 2021, tutte le piccole imprese e le microimprese con i requisiti precedentemente descritti, rimarranno in carico all’attuale fornitore del Servizio di Maggior Tutela, ma con differenti condizioni contrattuali.

In particolare, quest’ultime saranno uguali a quelle previste dall’offerta PLACET, proposta a prezzo libero a condizione equiparate di tutela, con un costo differente inerente la spesa per energia.

  • invece, dal 1 luglio in avanti, pur rimanendo invariate le condizioni contrattuali PLACET, vi sarà una variazione dei costi di commercializzazione e sbilanciamento, che saranno definiti dall’Autorità prima delle aste. Inoltre, è previsto un prezzo unico nazionale calcolato sulla base dei prezzi di aggiudicazione delle aste

Quali sono le caratteristiche principali delle offerte PLACET?

Vediamo quali sono le caratteristiche principali delle offerte PLACET, riservate ai clienti domestici e alle piccole imprese, relative alle forniture di energia elettrica e gas. Se state valutando come capire la bolletta, il nostro articolo sulla bolletta ENEL fa sicuramente al caso vostro.

Ecco le peculiarità delle offerte a prezzo libero a condizione equiparate di tutela:

  • un costo liberamente deciso dalla singola società di vendita, valido per 1 anno
  • condizioni contrattuali predefinite dall’Autorità e non modificabili
  • esclusione di qualunque servizio aggiuntivo correlato alla fornitura luce o gas
  • durata a tempo indeterminato, con rinnovo del prezzo alla scadenza dei 12 mesi

Infine, l’ARERA ha imposto l’obbligo, per tutte le società fornitrici, di inserire nelle proprie proposte commerciali queste due tipologie di offerte:

  1. a prezzo fisso, con il mantenimento del prezzo dell’energia per un determinato periodo di tempo
  2. a prezzo variabile, con adeguamento del costo in automatico in base alla variazione dell’indice di riferimento

Cosa accadrà alle utenze domestiche con la fine di Enel Maggior Tutela?

Ora, scopriamo cosa accadrà alle utenze domestiche con la fine di Enel Maggior Tutela:

  • innanzitutto, è bene sottolineare fin dal principio, che anche con la scomparsa dei Servizio di Maggior Tutela, verrà comunque garantita la fornitura di energia elettrica ai clienti di piccole dimensioni che non avranno provveduto ad attivare le loro utenze con un venditore del mercato libero. Dunque, non ci sarà alcuna interruzione nell’erogazione della prestazione, durante il periodo necessario per individuare la nuova offerta a cui aderire.
  • i privati, una volta selezionata la proposta più allettante in base alle loro esigenze, stipuleranno un contratto che andrà a sostituire il precedente
  • infine, sarà il nuovo venditore prescelto a comunicare la risoluzione contrattuale alla precedente società di vendita. Questo recesso non prevede alcun costo aggiuntivo a carico del consumatore e può essere esercitato in qualsiasi momento.

Come scegliere l’offerta del libero mercato in vista della fine del mercato tutelato?

Vediamo adesso come scegliere l‘offerta del mercato libero in vista della fine del mercato tutelato.

Premesso che non esiste alcun vincolo che vi obbliga, abbandonando il servizio Enel Maggior Tutela, a rimanere con lo stesso gestore, potrebbe interessarvi leggere il nostro articolo dedicato ad Enel mercato libero.

L’Autorità si sta impegnando nella diffusione delle informazioni necessarie, affinché una vasta platea di utenti  possa affrontare con consapevolezza questa fase di transizione che terminerà con la fine del mercato tutelato.

Tra gli strumenti messi a disposizione dei clienti domestici citiamo:

  • la predisposizione di forniture standard di luce e gas definite PLACET
  • l’attivazione del Portale Offerte luce e gas, che facilita il confronto delle varie proposte commerciali
  • l’istituzione dello Sportello per il Consumatore Energia e Ambiente, in grado di fornire informazioni utili anche per la procedura di cambio operatore, oltre che per la risoluzione delle controversie nel settore energetico
  • il Portale dei Consumi per consultare i propri dati di consumo storico
  • i Gruppi d’Acquisto energia dedicati ai clienti domestici e alle piccole imprese, che forniscono supporto ed assistenza ai loro aderenti

Consulta le nostre guide su Enel e trova molte altre informazioni su:

Se desiderate, potete consultare i principali esercenti del Servizio di Maggior Tutela a questa pagina.

TIl nostro servizio è gratuito e si basa sulla soddisfazione dei consumatori. Chiamaci e lasciati aiutare a trovare l’offerta più conveniente.

Info

Aggiornato su 11 Apr, 2022

redaction La redazione di Energia-Luce.it
Redactor

Alessandro S.

Redattore Energia

Commenti

bright star bright star bright star bright star grey star

Per scoprire di più sulla nostra policy di controllo, trattamento e pubblicazione dei commenti leggi le nostre condizioni legali.