Fine mercato tutelato Enel: cosa cambierà e le offerte

Annuncio - Servizio Gratuito: 4,6 ⭐ su Trustpilot

Annuncio - Servizio Gratuito: 4,6 ⭐ su Trustpilot

Sommario: A Gennaio 2021 si è chiusa la possibilità di stipulare contratti con il mercato tutelato Enel per le Aziende e le PMI. Mentre per i contatori condominiali e privati questa data è slittata a Gennaio 2024.

La differenza tra mercato libero e quello tutelato sta essenzialmente nelle tariffe e nell’ente che le decide. Infatti, nei contratti a maggior tutela è l’Arera (Autorità per l’Energia Reti e Ambiente) a decidere il prezzo per luce e gas che rimangono fissi per 3 mesi. Invece nel mercato libero è direttamente la compagnia a cui ci si affida che stabilisce il prezzo del servizio. In questo momento è Enel la principale distributrice di energia elettrica a maggior tutela di luce e gas nella penisola italiana ed è quindi soprattutto per i suoi clienti che avverranno cambiamenti.

Fine maggior tutela: le modalità

Il regime a maggior tutela sta per vedere la sua fine e rimangono ormai due anni a tutti i clienti per scoprire le migliori offerte del mercato libero. C’è chi poi ha già provveduto necessariamente al cambio contrattuale, come le aziende e le piccole e medie imprese. Difatti per queste la fine era prevista per Gennaio 2021, data oltre la quale bisognava inserirsi nel mercato libero. Si prevede che le modalità per i privati saranno molto simili a quelle attuate per le aziende, anche se non sono ancora state del tutto stipulate.

A Gennaio 2021 il sistema prevedeva un range di 6 mesi per tutti quelli che non erano riusciti a compiere la sostituzione del contratto. Per questa durata si poteva rimanere nel mercato tutelato Enel con un tariffario che variava a seconda del PUN, Prezzo Unico Nazionale. Successivamente, tramite una gara nazionale, venivano assegnate le compagnie a chi non era ancora passato a quello libero. Quindi:

  • Gennaio 2021 – Giugno 2021: contratti a maggior tutela per tutti quelli che non ne avevano stipulati nuovi.
  • Luglio 2021: Contratto con modalità mercato libero determinato tramite gara.

Probabilmente anche per tutti i clienti privati che si riforniscono con Enel Energia le modalità saranno pressoché simili: una finestra di 6 mesi in cui riuscire a decidere le migliori offerte disponibili prima di un cambio contrattuale. Enel sta già provvedendo ad informare su modalità e offerte i suoi clienti, tramite i vari contatti, telefonici o online. Quindi potrai già richiedere tutte le informazioni e portarti avanti.

Dal 10 Gennaio 2024 passare al mercato libero sarà obbligatorio! Approfittane ora prima che sia troppo tardi!

02 82 95 64 08

Info

Cosa cambierà da Gennaio 2024?

Con l’arrivo della fatidica data nessuno potrà più affidarsi alle tariffe del mercato a maggior tutela e dovrà immergersi nelle offerte di quello libero. Questa notizia può sconvolgere coloro che non conoscono gli effetti del libero mercato, ma è una misura atta ad agevolare i consumatori. Difatti, con l’avvento della concorrenza anche nel settore energetico, si arriverà a una riduzione di prezzo del tariffario, poiché tutte le società energetiche dovranno rendersi competitive. La stessa Enel ha già annunciato un piano tariffario altamente competitivo pensato per non far abbandonare il circuito ai clienti affezionati.

Il mercato libero però non è conveniente solamente per i prezzi, ma offre anche tutta un’altra serie di vantaggi. Infatti, oltre al risparmio sul costo della bolletta, ci saranno anche risparmi su tutte le operazioni che prevedevano un costo fisso ed elevato nel mercato a maggior tutela come:

  1. Subentro Enel
  2. Allaccio Enel
  3. Voltura Enel


Secondo gli esperti di studi economici, tutte queste operazioni, necessarie quando si cambia operatore o si trasloca, vedranno un notevole calo di prezzo con l’obbligo della concorrenza. Già ad oggi il prezzo delle operazioni per Enel è differente dal mercato tutelato Enel a quello libero.

Rinvio al 2024 per tutti i contatori domestici

Il passaggio del mercato da maggior tutela a libero è un emendamento già pensato da diversi anni. Infatti è un po’ che si cerca di attuare l’obbligo di questa transizione per aumentare le agevolazioni di tutti i consumatori. La data finale, quella di Gennaio 2024, è stata decisa con il decreto Milleproroghe dall’attuale governo. Quindi anche se l’idea è attiva da un po’ di anni la decisione definitiva è stata procrastinata, ed anche se è stata definitivamente approvata il lasso di tempo è comunque di 2 anni, perché? Probabilmente il governo, seppur agendo in favore dei cittadini, ha avuto paura dell’opinione pubblica.

Infatti sono molti gli scettici, un po’ per abitudine un po’ per poca informazione a riguardo. Tuttavia ormai è certo: dal 10 Gennaio 2024 tutti gli operatori dovranno immettersi nel mercato libero e abbandonare quello tutelato.

Enel, essendo il primo distributore di energia nel paese, è sicuramente la società energetica che dovrà maggiormente rivoluzionare il suo operato ed il suo tariffario. Da qui a due anni però tutti i clienti sono fiduciosi, e il mercato libero porterà ad una rivoluzione non indifferente.

Cosa cambierà per i clienti con la fine del mercato tutelato Enel?

Non sono pochi i clienti dubbiosi e titubanti a riguardo dei contratti che gli aspetteranno per Gennaio 2024. Molte sono le domande e le preoccupazioni, soprattutto per quanto riguarda i costi e i cambi contrattuali. In realtà tutti i consumatori a mercato tutelato con Enel dovranno tirare un sospiro di sollievo ed accogliere positivamente questo cambiamento. Difatti per i clienti Enel non ci saranno difficoltà, ma vediamo tutte le risposte alle domande dei più scettici.

Cambiare operatore avrà un costo con la fine mercato tutelato Enel?

Per chiunque deciderà di cambiare società energetica e scegliere un’offerta differente da quella di Enel non è previsto nessun costo per l’operazione. Il cambio da maggior tutela a mercato libero è sempre gratuito, così come rimarrà gratuito successivamente. Quindi bisogna prestare attenzione alle truffe ed evitare chiunque vi proponga un cambio contrattuale non gratuito.

Fine Mercato Tutelato Enel: il cambio fornitore d’energia: è obbligatorio?

La risposta è no, non è assolutamente obbligatorio. Chiunque arrivi a Gennaio 2024 ancora con ancora il contratto vecchio, può decidere se rimanere nel circuito Enel energia oppure cambiarlo. Non vi è nessun vincolo contrattuale per cui è inevitabile stipulare un nuovo contratto con la precedente ditta di forniture energetiche. Il consumatore ha il diritto di scegliere l’operatore migliore per le sue esigenze.

Se cambio operatore subirò una momentanea interruzione della fornitura?

Qual ora si decidesse per un cambio operatore non bisogna preoccuparsi per un’eventuale interruzione delle forniture. Non è prevista l’interruzione di luce e gas nemmeno per un brevissimo periodo ed il consumatore si accorgerà del cambio solo quando arriverà la bolletta. In caso di disguidi ed interruzioni il cliente può reclamare e ha diritto ad un risarcimento.

Nuovi tariffari: il passaggio al mercato libero converrà?

Sia per chi rimane cliente Enel che per coloro che decideranno di cambiare il tariffario del mercato libero sarà vantaggioso rispetto al precedente. Come già anticipato la concorrenza porterà ad un ribasso dei prezzi per far si che le compagnie possano essere sempre competitive. Inoltre vi sarà perennemente un ricambio nelle offerte e nelle tariffe così si può rimanere aggiornati e scegliere la migliore proposta per le nostre esigenze.

Rimanere con Enel, società storica e professionale, sarà sicuramente la scelta dei molti clienti affezionati che in tutta la penisola si affidano ad essa. Infatti l’azienda sta già proponendo offerte interessanti sia per i clienti del mercato libero sia per far rimanere fedeli i clienti che hanno contratti a maggior tutela.

Le migliori offerte di Enel per il mercato libero

Enel Energia è già attiva da diversi anni nel mercato libero e propone offerte interessanti per i privati sia nel settore luce che in quello del gas. Comprendendo la situazione inoltre ci sono tante agevolazioni in più per chi proviene da contratti a maggior tutela, con scontistiche extra veramente vantaggiose. Vediamo le proposte:

  • Luce: per tutti coloro che provengono dal mercato tutelato con Enel uno sconto del 40% dal prezzo di listino, e il prezzo bloccato per i primi 24 mesi. Questa offerta vede quindi il prezzo in Kwh della luce scendere. C’è poi la possibilità di ricevere un ulteriore sconto per coloro che si registrano all’offerta online, questi avranno un bonus di 30€ in bolletta.
  • Gas: Con il piano tariffario “Oggi gas” riceverai uno sconto del 30% e il prezzo bloccato per i primi 24 mesi, anche per il gas potrai usufruire di 30€ di bonus bolletta con la registrazione online.

Enel Flex

PSV + 0,1 €/Smc* Tariffa Gas

  • icon money Prezzo bloccato per 24 mesi
  • icon promotion Sconto del 30% della componente gas
  • icon calendar In caso di cambi di prezzi vengono comunicati 3 mesi prima

Enel non è un partner di Papernest

Grazie a queste offerte vantaggiose le tue bollette saranno veramente economiche. Le proposte però non finiscono qui. Vi è la possibilità di abbonarsi all’energia elettrica tramite il contratto “ore free”, basterà scegliere tre ore consecutive delle giornate, in questa fascia i costi di consumo saranno gratuiti. L’offerta è decisamente interessante per chi riesce a concentrare l’operato degli elettrodomestici in questa fascia così da annullare quasi del tutto i costi in bolletta.

Insomma Enel energia è già molto attiva nel mercato libero e tutti i clienti scettici che si stanno ancora affidando a quello a maggior tutela hanno la possibilità di scoprire tutte le convenienze e compiere il passaggio già prima di Gennaio 2024.

Per tutti coloro che vogliono ancora più chiarimenti sul cambio tra mercato libero e tutelato possono navigare il sito ufficiale di Arera. Sulla pagina dedicata, e ben curata, sono presenti tanti chiarimenti e link utili qui.

Per maggiori informazioni, visita le nostre pagine di Enel:

 

Chiamaci e approfitta delle offerte prima che sia troppo tardi!

Info

Aggiornato su 26 Ott, 2022

redaction La redazione di Energia-Luce.it
Redactor

Matteo Bono

Redattore Energia