Vieni a scoprire il nostro servizio gratuito per attivare l’offerta migliore per te.

Servizio Gratuito - da Lunedì a Venerdì: dalle 9.00 alle 20.00 - Sabato: dalle 9.00 alle 17.00

Al fine di rendere i consumi più smart, negli ultimi anni è stata avviata da moltissime imprese una campagna di sostituzione dei dispositivi per le forniture di energia. Infatti i nuovi contatori Enel in fibra ottica hanno l’obiettivo di rendere più efficiente il consumo energetico.

Inoltre i nuovi contatori Enel rendono anche più sicura la comunicazione con il proprio fornitore. Infatti, in questo modo si aumenta la facilità di utilizzo e l’interazione tra il cliente e l’impresa. In più migliora la velocità e la trasparenza da parte dell’azienda fornitrice.

Nuovi contatori Enel antifrode: perché sono stati introdotti?

I nuovi contatori Enel antifrode sono stati introdotti in seguito a un complesso lavoro di innovazione svolto dall’impresa.

Innanzitutto Enel è un’azienda che si dimostra da numerosi anni all’avanguardia e capace di anticipare tantissime tendenze. Anche nell’ambito del rinnovamento delle proprie infrastrutture, è riuscita a garantire i propri servizi avendo sempre uno sguardo volto al futuro. Infatti, già nel 2001, l’azienda ha adottato un nuovo metodo di gestione dei rapporti con i clienti, attraverso il Tele-gestore.

Inoltre, negli anni nuovi contatori Enel sono stati introdotti, rendendo l’impresa una realtà innovativa a livello globale. Quindi, questo primato ha fatto sì che l’azienda anticipasse di molto tempo le normative europee che sono state introdotte dal “Terzo Pacchetto Energia“.

I nuovi contatori Enel e fibra ottica sfruttano le qualità delle tecnologie moderne per ottenere diversi vantaggi, sia da parte del consumatore che da parte del fornitore. Inoltre, questi prodotti sono conformi alla direttiva MID, nonché rispondono agli alti livelli di qualità richiesti dalla Commissione Europea.

In primo luogo, il nuovo contatore registra il consumo in kWh ogni 15 minuti. Così è possibile gestire in modo più intelligente l’energia elettrica. In secondo luogo, questi modelli di seconda generazione sono facilissimi da utilizzare.

Le informazioni all’interno del nuovo contatore Enel

Le informazioni all’interno del nuovo contatore Enel che si possono trovare sono moltissime, grazie alla semplicità dei dispositivi. Ad esempio:

  • il codice cliente;
  • la fascia oraria utilizzata al momento;
  • la potenza impegnata;
  • la lettura prelievi in tempo reale;
  • la lettura del periodo corrente;
  • la potenza massima;
  • la data e l’ora.

Tutti i vantaggi dei contatori Enel gas di ultima generazione

I nuovi contatori Enel gas hanno diversi vantaggi che fino a poco tempo fa potevano essere riassunti principalmente nel miglioramento della comunicazione tra fornitore e cliente. Invece oggi sono moltissimi gli aspetti positivi di richiedere un allaccio Enel con un dispositivo di ultima generazione. Tra questi:

  • migliore conoscenza dei propri consumi;
  • possibilità di controllo nel dettaglio dei prelievi di energia, che vengono registrati ogni 15 minuti;
  • comunicazione dei dati verso dispositivi esterni attraverso un canale dedicato;
  • controllo in tempo reale della potenza assorbita.

Chiama e risparmia fino a 250 euro!

Come funzionano i nuovi contatori Enel anti magnete?

È possibile anche ottenere informazioni su come funzionano i nuovi contatori Enel anti magnete. Infatti, i quesiti più diffusi riguardano il funzionamento di questi prodotti e come si leggono. Sicuramente i nuovi contatori di seconda generazione hanno diverse funzionalità rispetto a quelli di prima generazione.

Innanzitutto, il primo aspetto che cambia è il bollino “Zero Truffe“, un sistema che aiuta a migliorare la comunicazione dei propri consumi al fornitore. Infatti, un problema molto diffuso è quello della tele-lettura, che è complessa e spesso errata perché calcolata in base i consumi stimati e al conguaglio. Invece con i nuovi prodotti Enel è possibile gestire in modo diretto la fornitura, rendendola più efficiente e più green.

Quindi nel caso dei nuovi dispositivi la lettura viene svolta attraverso la Power Line Carrier, o PLC, mediante la rete elettrica. Di fatti questa tecnologia sfrutta la pre-esistente infrastruttura per raggiungere i contatori. Anche se molto più efficiente, possono presentarsi alcune problematiche relative a questa nuova tecnologia. Per questo motivo in alternativa esiste il funzionamento in radiofrequenza, attraverso onde elettromagnetiche.

L’obbligo di sostituzione e come avviene l’operazione

I problemi con i nuovi contatori Enel sono pochissimi, quasi nulli. Però se la sostituzione dei nuovi contatori Enel è obbligatoria, molti prodotti non sono ancora stati sostituiti. Per questo motivo moltissime persone sono alla ricerca di informazioni su questa operazione.

In primo luogo il procedimento di sostituzione solitamente inizia con una comunicazione di almeno 5 giorni di anticipo. Attraverso questa fase, svolta solitamente con avvisi affissi all’ingresso delle abitazioni, vengono descritte la data e l’ora dell’operazione da parte di un tecnico specializzato. Quindi, se in seguito alla riattivazione del contatore dopo il distacco si è ricevuta questa comunicazione, si è già a conoscenza della data e dell’orario della sostituzione.

Inoltre, l’intervento del tecnico specializzato sempre più spesso non richiede la presenza del cliente. Invece può essere necessaria nel caso in cui il prodotto sia all’interno dell’immobile o della proprietà privata. Perciò in questo caso la presenza del consumatore è indispensabile per l’operatore per accedere al vecchio contatore. Infine, l’intervento di sostituzione è gratuito.

Tra i pochissimi problemi che possono verificarsi con i contatori Enel riguardano una breve interruzione della fornitura dovuta all’opera di sostituzione con un nuovo modello. Infatti all’interno della comunicazione possono essere inserite ulteriori informazioni in merito.

Come leggere i consumi?

Tra i tanti quesiti sull’argomento, come leggere i consumi dei nuovi contatori Enel è tra i più diffusi. In realtà farlo è piuttosto semplice, in quanto è sufficiente schiacciare il pulsante grigio presente vicino al display. In questo modo è possibile individuare moltissime informazioni utili anche per la lettura dei consumi.

Infatti, tra questi ci sono il numero cliente, la fascia oraria e molti altri dati, come la potenza istantanea, che possono essere utili anche per la lettura della bolletta Enel. Inoltre, all’interno del display possono apparire diversi simboli in grado di segnalare problematiche o comunicare dati, come:

  • L1, corretto funzionamento del contatore;
  • !, segnale generico di malfunzionamento;
  • IT00 + numeri, codice POD;
  • luci rosse sul lato del display, indicano il consumo di energia elettrica;
  • fascia oraria F + numero, indica il tipo di fascia nella quale si sta consumando energia;
  • 9 cifre numeriche, codice cliente;
  • A1, A2 o A3, energia in kWh in fasce orarie;
  • R1, R2, R3 + L, energia reattiva in chilo-voltampere, in fasce orarie;
  • P1, P2, P3 + Max, potenza massima raggiunta;
  • “23:” + numeri, consumi di energia registrati ogni 15 minuti.

Per altre informazioni, puoi leggere le nostre guide su:

A questo link sono presenti ancora più dettagli su argomenti come la trasparenza dei fornitori e i dati obbligatori in bolletta, che possono essere utili per essere sempre aggiornati sulle tematiche del settore energia.

Contattaci per farti assistere dai nostri operatori e attivare l’offerta più adatta alle tue necessità.

02 81 48 00 12

Chiamata gratuita

Informazioni