Voltura enel per decesso: come fare?

Annuncio - papernest non è partner di Enel

Puoi parlare con enel chiamando il numero 800.900.860. In alternativa puoi chiamare il servizio papernest al numero 02 82 95 64 08 per sottoscrivere un’offerta energia o attivare il contatore gratuitamente con uno dei nostri partner.

Come eseguire una voltura in caso di decesso dell’intestatario del contratto di fornitura e in caso di eredità dell’immobile. Prosegui nella lettura per avere tutte le informazioni in merito.

La voltura è un intervento che si richiede quando si vuole modificare l’intestatario di un contratto di fornitura luce senza che questa venga bloccata.

In particolare la voltura Enel per decesso è utilizzata quando l’intestatario della bolletta viene a mancare.

Ad ogni modo la richiesta di voltura per decesso deve essere effettuata da un familiare. Infatti questo tipo di procedura va inoltrata solo se esiste un rapporto di parentela di primo grado con il vecchio intestatario.

In questo articolo tutte le informazioni su come fare voltura enel per decesso gratuitamente.

Come inviare una voltura Enel per decesso?

Come detto in precedenza, deve esserci un vincolo di parentela per inviare una richiesta voltura Enel per decesso titolare.

Per questo motivo la voltura bollette per decesso è un’operazione che può essere richiesta solo da familiari di primo grado come ad esempio:

  • un figlio
  • un genitore
  • un fratello
  • un coniuge.

Nello specifico questa procedura si chiama voltura mortis causa e prevede il cambio di intestatario con le identiche condizioni contrattuali.

Per inviare una voltura mortis causa, devi comunicare al tuo fornitore di essere l’erede del defunto e segnalare la data del decesso.

Successivamente, puoi scaricare dal sito ufficiale dell’operatore e inviare ad Enel il modulo voltura Enel Energia Gas per decesso tramite raccomandata A/R.

Ricorda di allegare a questo modulo la tua carta d’identità.

In caso di bollette morose del precedente proprietario, devi aver presente che il familiare ha l’obbligo di rimborsare al fornitore i presumibili debiti.

Quindi, in caso di bollette non pagate, nella voltura delle utenze si dovranno pagare gli arretrati solo se si è un erede.

Se sei interessato a conoscere la fornitura più adatta alle tue esigenze, nel dettaglio scopri le tariffe Enel mercato libero.

Cambio intestatario Enel: quando fare la voltura catastale?

Si parla di voltura catastale se nella richiesta di voltura risulti essere l’erede dell’abitazione.

Per questo motivo, se diventi proprietario dell’immobile in cui c’era la fornitura intestata al defunto, sei obbligato ad effettuare una voltura catastale.

La voltura catastale, è un intervento che serve a informare l’Agenzia delle Entrate del nuovo proprietario dell’abitazione nel momento della voltura delle componenti energetiche di elettricità e gas.

Cosa fare se nella voltura Enel per decesso il nuovo intestatario non è un familiare?

Nel caso in cui, il passaggio di voltura per decesso avvenga verso una persona non in parentela con il precedente proprietario, bisogna inviare una richiesta di subentro totale.

Ad ogni modo, anche se il nuovo intestatario non è un parente, per legge si può continuare a servirsi delle agevolazioni tariffarie e fiscali godute dal defunto. Tuttavia se è presente un deposito cauzionale viene passato al nuovo intestatario.

Documenti voltura Enel per decesso: cosa serve?

Anche se nella voltura per decesso di un familiare non c’è bisogno di fare un nuovo contratto, perché si avrà il diritto di mantenere lo stesso senza variazioni tariffarie, dopo aver compilato il modulo voltura mortis causa è importante avere a disposizione i seguenti documenti:

  • Dati personali come codice fiscale, documento di identità e recapito telefonico
  • Dati del defunto
  • Indirizzo di residenza del nuovo titolare;
  • Codice Pod che puoi trovare nella prima pagina della bolletta
  • Autolettura del contatore;
  • Potenza impegnata in kW;
  • Coordinate bancarie o postali se decidi di cambiare tipologia di domiciliazione della bolletta

D’altra parte, se sei l’intestatario della fornitura ma non sei un parente, dovrai presentare al fornitore i seguenti dati:

  • Numero cliente e codice POD identificabili in bolletta
  • Dati anagrafici del nuovo intestatario
  • Autocertificazione della residenza anagrafica
  • Fotocopia di un documento di riconoscimento
  • Iban o coordinate del conto corrente postale per l’addebito della bolletta, in caso di domiciliazione.

Nella maggior parte dei casi il cambio di intestatario si effettua tramite modulo e si invia via fax o posta o consegnandolo alla sede del fornitore più vicina a te.

Tuttavia se hai bisogno di maggiori informazioni, ti consigliamo di parlare con un operatore, consulta i numeri di contatto di Enel.

Che aspetti? Chiamaci e risparmia!

02 82 95 64 08

Info

Voltura Enel per decesso quanto costa?

In primo luogo, la voltura Enel per decesso è gratuita solo per gli eredi, se al momento del decesso sono già domiciliati all’indirizzo in cui è attiva l’utenza di energia del parente defunto.

Quindi, la voltura è gratuita solo se il nuovo intestatario è un familiare del defunto e abita nella stessa abitazione.

Però, ricorda che sono gratuiti solo i contributi riguardanti gli oneri amministrativi. In aggiunta gli altri costi vengono decisi dal fornitore.

I costi di una voltura possono cambiare in base al tipo di mercato di riferimento, quindi di Maggior Tutela o Mercato Libero.

Secondo l’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente i costi di una voltura sono indicati dall’esercente nei singoli contratti e cambiano in base ai prezzi dei diversi distributori.

I costi di una Voltura Enel sono pubblicati sul sito ufficiale dell’operatore.

Tuttavia è possibile riassumere così le spese per una Voltura:

  • Voltura Enel per contatore luce, il costo è di 25,81 euro per oneri amministrativi, 23 euro per i costi di gestione e 16 euro per l’imposta di bollo.
  • Voltura Enel Gas il costo è di 35-40 euro per oneri amministrativi, 23 euro per i costi di gestione e 16 euro per imposta di bollo.
    Tempistiche voltura Enel
    Come è stato detto in precedenza, l’operazione di voltura deve essere inoltrate secondo le modalità previste dall’operatore Enel.

Specificatamente, le tempistiche voltura Enel per decesso sono brevi e il tempo tecnico minimo è pari a 4 giorni lavorativi dalla richiesta del cliente.

Concludendo, ti consigliamo di rimanere aggiornato in materia di energia direttamente sul sito dell’Arera a questo indirizzo.

Telefonaci per un servizio gratuito che ti permette di risparmiare selezionando l’offerta migliore per te.

Info

Aggiornato il 29 Nov, 2021

redaction La redazione di Energia-Luce.it
Redactor

Alessandro S.

Redattore Energia

Commenti

bright star bright star bright star bright star grey star

Per scoprire di più sulla nostra policy di controllo, trattamento e pubblicazione dei commenti leggi le nostre condizioni legali.