Disdetta Enel: come richiederla

Annuncio - papernest non è partner di Enel

Puoi parlare con enel chiamando il numero 800.900.860. In alternativa puoi chiamare il servizio papernest al numero 02 82 95 64 08 per sottoscrivere un’offerta energia o attivare il contatore gratuitamente con uno dei nostri partner.

Vuoi disdire il tuo contratto Enel? Recedere il contratto di fornitura di luce o gas con Enel Energia non è affatto complicato. Anzi, la procedura è piuttosto semplice. Infatti, sono diversi i canali che hai a disposizione per presentare a Enel la disdetta del contratto. In questo articolo ti illustreremo la normale procedura, i costi e le tempistiche della disdetta Enel. Ti parleremo anche del caso di disdetta Enel per cambio fornitore e del triste caso di disdetta per decesso dell’intestatario del contratto.

Come presentare la richiesta di cessazione del contratto Enel

Ti chiedi come disdire il contratto Enel? Niente paura. La procedura è piuttosto semplice, i costi sono contenuti e le tempistiche ridotte. Innanzitutto, occorre precisare che la disattivazione della fornitura comporta la chiusura del contatore. Questo tipo di operazione viene definita tecnicamente “disdetta con suggello”. Infatti, il contatore viene sigillato in modo da non poter essere utilizzato fino a quando non verrà attivato un nuovo contratto.
La prima operazione da compiere è presentare la richiesta per cessare il contratto Enel. Le modalità messe a disposizione da Enel Energia sono cinque:

  • telefonando al Numero Verde;
  • recandosi presso gli sportelli Enel Energia;
  • online, sul sito del fornitore;
  • inviando un fax;
  • tramite raccomandata A/R.

Telefonare al Numero Verde per la disdetta Enel

Puoi disdire contratto Enel chiamando il numero gratuito 800. 900. 860. Qui potrai presentare la tua domanda di disdetta direttamente all’operatore che ti chiederà:

  • i dati personali dell’intestatario del contratto;
  • il codice fiscale o la partita IVA del  titolare della fornitura;
  • il codice POD o PDR;
  • altri dati relativi alla fornitura che troverai indicati in una vecchia bolletta.

Presentare disdetta Enel presso gli sportelli

Se preferisci disdire il tuo contratto di persona, puoi farlo presso uno degli uffici Enel Energia presenti in tutta Italia. Per scoprire qual è l’ufficio più vicino a te, puoi consultare l’apposita pagina sul sito web di Enel.

Prima di recarti all’ufficio competente, ti consigliamo di procurarti i seguenti documenti per la disdetta Enel:

  • il codice fiscale dell’intestatario del contratto;
  • un documento d’identità del titolare della fornitura;
  • codice POD (per l’energia elettrica) o il codice PDR (per il gas);
  • l’ultima bolletta ricevuta.

Disdetta Enel online

Presentare la disdetta online è sicuramente un metodo comodo. Infatti, recandoti sul sito Enel Energia, potrai compilare il modulo comodamente da casa tua. Ti occorrerà solo:

  • accedere al sito ed effettuare la registrazione all’interno della sezione “Servizi online dedicati”;
  • dopo esserti registrato, entra nella sezione “I tuoi contratti” dell’area clienti;
  • compila il modulo di disdetta in tutti i suoi campi;
  • invia il modulo online.

Inoltre, disattivando la tua fornitura ad uso abitativo online, avrai diritto a un bonus da 25,00 €. Tale bonus sarà valido 12 mesi per la sottoscrizione di un nuovo contratto Enel Energia dal sito ufficiale del fornitore.

Un fax per la disdetta Enel

Puoi disdire bolletta Enel anche inviando un fax a Enel. Per farlo dovrai:

  • visitare il sito e scaricare, dalla sezione “Modulistica”, l’apposito form per richiedere disdetta Enel;
  • compila il modulo in tutti i suoi campi;
  • allega un documento d’identità del titolare del contratto e la copia dell’ultima bolletta;
  • invialo via fax al numero 800. 046. 311 e conserva la ricevuta di ricezione.

Raccomandata A/R per la disdetta Enel

Se invece preferisci i metodi di invio più tradizionali, puoi spedire il modulo di disdetta Enel per mezzo posta:

  • scarica il modulo di disdetta dal sito di Enel Energia;
  • compilalo inserendo tutti i dati richiesti;
  • allega al modulo un documento d’identità del titolare del contratto;
  • allega anche una copia dell’ultima bolletta ricevuta;
  • invia il tutto tramite raccomandata con ricevuta di ritorno all’indirizzo: Enel Energia S.p.A.
    Casella postale 8080 – 85100 Potenza

I costi e le tempistiche della disdetta Enel

Prima di compilare il modulo di disdetta Enel e dare il via al procedimento, è bene che tu sia informato riguardo

  • i costi;
  • e le tempistiche della disdetta.

Contattaci e vedi come risparmiare sulle offerte a te dedicate.

02 82 95 64 08

Info

Costi da sostenere in caso di disdetta

I costi da sostenere per la disattivazione del contratto Enel sono piuttosto contenuti e ti verranno addebitati direttamente in bolletta. Tali costi comprendono:

  • costo per la disattivazione di 23,00 € + IVA;
  • altri eventuali costi fissi applicati dal distributore.

Infine, l’altra buona notizia è che non sono previste penali per la cessazione del contratto. Salvo, ovviamente, se nel contratto stesso vi è indicato il contrario.

Tempistiche da considerare per la disdetta Enel

Anche per quanto riguarda le tempistiche richieste per la disdetta, Enel è piuttosto chiara. Come indicato sul sito ufficiale, le tempistiche sono leggermente diverse a seconda della fornitura interessata dalla disdetta. I tempi massimi per l’evasione della richiesta di disdetta sono:

  • luce: fino a 7 giorni lavorativi;
  • gas: fino a 9 giorni lavorativi.

Infine, ti ricordiamo che il recesso dal contratto avrà comunque efficacia entro 30 giorni dalla data della richiesta.

Disdire il contratto entro i 14 giorni: diritto di ripensamento

Hai sottoscritto un contratto con Enel da meno di 14 giorni e ci hai ripensato? Niente paura! In questo caso, è previsto che tu possa esercitare il diritto di ripensamento. Ciò significa che entro i 14 giorni dalla stipula del contratto con Enel, potrai recedere gratuitamente.

Potrai esercitare il diritto di ripensamento con varie modalità:

  • telefonando al numero verde 800. 900. 860 (la telefonata verrà registrata) e seguendo le istruzioni dell’operatore;
  • compilando il form online dall’area clienti .

Oppure puoi scaricare l’apposito modulo dal sito internet Enel e inviarlo al fornitore tramite:

  • email: inviando gli allegati all’indirizzo allegati.enelenergia@enel.it;
  • fax: digitando il numero 800. 046. 311;
  • posta: inviando una raccomandata con ricevuta di ritorno all’indirizzo Enel Energia S.p.A. C.P. 8080 – 85100 Potenza (PZ)

Invece, trascorsi i 14 giorni dalla stipula, non ti sarà più possibile esercitare il diritto di ripensamento. A questo punto dovrai procedere con uno dei metodi di recesso sopraelencati.

Decesso del titolare del contratto: è necessaria la disdetta Enel?

Nella triste circostanza in cui venga a mancare l’intestatario del contratto, Enel offre due soluzioni:

  • voltura per decesso;
  • disdetta per decesso.

Voltura o disdetta Enel per decesso?

Se si richiede la voltura Enel per decesso, si chiederà semplicemente di sostituire il nome dell’intestatario della fornitura. Invece, se si richiede la disdetta per decesso, il contatore verrà disattivato. Se dopo la disdetta vorrai riattivare la fornitura, non sarà necessario richiedere l’allaccio Enel. In questo caso, poiché il contatore è presente ma solo disattivato, sarà sufficiente richiedere il subentro.

In entrambi casi, voltura o disdetta per decesso, bisognerà presentare una richiesta scritta e allegare i documenti necessari. Per ciascuno dei due casi, sul sito di Enel è presente un apposito modulo da compilare. Inoltre verranno richiesti degli allegati. Saranno richiesti il certificato di morte del precedente intestatario e i documenti del nuovo intestatario. Inoltre, verranno richiesti i dati relativi al contatore. Verrà anche richiesta la copia dell’ultima bolletta ricevuta.

Dopo aver preparato tutto il materiale, potrai procedere all’invio scegliendo uno fra i contatti Enel segnalati per le casistiche precedenti o per i guasti Enel

Annullamento contratto Enel per cambio fornitore

Sei intenzionato a cambiare fornitore dell’energia elettrica o del gas, ma non sai come fare? Non preoccuparti, è più semplice di quanto immagini! Infatti, tu dovrai solamente comunicare al nuovo gestore l’intenzione di stipulare un nuovo contratto con lui. Sarà lui a occuparsi di dare disdetta a Enel e a concludere le pratiche.

Infine, ti ricordiamo che anche se Enel opera nel mercato libero, le modalità di disattivazione sono regolate da ARERA. ARERA è l’Ente Governativo che tutela i consumatori nei rapporti con i fornitori di luce e gas. Sul suo Atlante per il consumatore, ARERA metta a disposizione prezzi e tempistiche necessarie alla disdetta. Ti consigliamo di leggere gli articoli visitando questa pagina.

Telefona ed un nostro operatore ti aiuterà ad attivare le offerte più adatte a te!

Info

Aggiornato il 29 Nov, 2021

redaction La redazione di Energia-Luce.it
Redactor

Alessandro S.

Redattore Energia

Commenti

bright star bright star bright star bright star grey star

Per scoprire di più sulla nostra policy di controllo, trattamento e pubblicazione dei commenti leggi le nostre condizioni legali.